NAStartUpPlay, l'acceleratore azzurro
non si ferma neanche con il covid

Martedì 17 Novembre 2020

Innovatori di tutto lo stivale, da Brescia fino a Enna, si incontrano nel NA StartUp Play (18 novembre, ore 18), l’acceleratore delle startup che continua a sfornare i nuovi talenti dell’innovazione italiana ed europea. 

“No stop innovation, è il nostro motto. Avremmo dovuto iniziare il tour con l’evento delle prestigiose Regge Borboniche, ma le ultime disposizioni in materia anti-covid ci hanno fatto cambiare piano. Le difficoltà del periodo non devono fermare l’innovazione che è sempre una risposta positiva e proattiva ai limiti e ai drammi del presente”, spiega Antonio Prigiobbo, il driver di NAStartUp, che organizza l’evento, insieme al suo team di talentuose advisor, tra cui Barbara Feluca, Brigida Ardolino e Federica Ferriero.

L’Acceleratore Azzurro delle Startup e dell’innovazione made in Italy

Musica, automotive, trasporti, sono tanti i settori “colpiti” dalle innovazioni dei partecipanti al prossimo NAStartUp Play che saranno moderati da Barbara Feluca e da Giancarlo Donadio, giornalista di innovazione e imprenditore. Ecco chi sono e quali sono i loro progetti.

Da Ariano Irpino giunge l’ambizioso progetto di Nicola di Gruttola Giardino. Il suo Husky BMS, ambisce a rivoluzionare i BMS, ovvero i sistemi di monitoraggio della carica di una batteria, promettendo una gestione migliore delle batterie e una diminuzione dei costi per i clienti, negli ambiti dell’automotive, medico e militare.

Nomea Competition è il nome dell’innovazione di Luciano Ruotolo, napoletano, appassionato di musica realizza un contest online per offrire una vetrina internazionale a giovani musicisti, replicando i modelli dei concorsi offline. 

La lotta allo stress nei processi di prenotazione è la mission di Alessandro Palma che da Enna porta sul palco virtuale di NASTartUP Play la sua T-Lab, una piattaforma pensata per barbieri, studi medici, avvocati ecc, che fa interagire aziende e clienti, rendendo le prenotazioni semplici. 

Brescia è la città dove Marcello Favalli ha sviluppato la sua SIWEGO, un’applicazione che mette in contatto chi si sposta in auto e ha spazio da offrire, con chi vuole invece forme semplici di trasporto per la sua merce. L’app permette di monitorare in tempo reale il percorso del trasportatore. 

Un evento visionario, un giornale “pandemico” e il museo del vino

Un museo della vite e del vino all’interno della Reggia di Portici: questa l’idea di Eugenio Gervasio che presenta il suo MAVV. Aldo Pecora e Giancarlo Donadio, sono rispettivamente, direttore editoriale e capo dei contenuti di Italia2030, un nuovo media focalizzato sulle grandi sfide del progresso tecnologico (e quindi anche sanitario, finanziario, politico, economico, sociale) che l’Italia dovrà affrontare nei prossimi 10 anni, e che ambisce a mettere al centro del proprio racconto i fatti, i numeri, distinguendoli sempre dalle opinioni. 

E non sono ancora finite le novità di NAStartUp Play con Tommaso Vitiello che presenta Visionary Days una maratona di brainstorming collettivo che coinvolge il prossimo 21 novembre giovani under 35 in 5 città italiane in contemporanea per riflettere insieme su una tematica delicata come quella dei “confini”.

 

Ultimo aggiornamento: 19:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA