Vieste, morta in mare una bambina di 12 anni: trascinata dalla corrente mentre faceva il bagno con i cuginetti

Lunedì 5 Luglio 2021
Vieste, morta una bambina che si era persa in mare: è stata ritrovata sotto una scogliera

È davvero tragedia oggi a Vieste, sul Gargano. Una ragazzina di 12 anni è morta in mare dopo essersi tuffata a Marina Piccola in acque agitate assieme a due cuginetti di 8 e 10 anni. I due bambini sono stati tratti in salvo a bordo di un gommone da un turista, che li ha portati sulla terra ferma. Sono stati soccorsi e accompagnati all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia). Non sono in pericolo di vita, per loro è stato solo disposto qualche accertamento. La cuginetta invece non ce l'ha fatta. Ô stata trascinata via dalla forte corrente. Il corpo è stato trovato nel primo pomeriggio e, recuperato, è stato trasferito al porto per gli accertamenti medico-legali. Gli uomini della capitaneria di porto l'hanno visto affiorare in località San Francesco, a poca distanza dall'isolotto del faro.

 

 

Il bagno coi cugini, poi la corrente: cosa è successo

Alle ricerche hanno partecipato anche i Carabinieri e i volontari della Protezione Civile. A Vieste è giunto anche un elicottero che ha sorvolato lo specchio d'acqua dove i tre ragazzini si sono trovati in difficoltà. Il forte vento ha complicato ancora di più le operazioni di soccorso. Resta da accertare l'esatta dinamica dell'accaduto. A quanto si apprende, i tre cuginetti si sono tuffati in mare verso le 10:30 a Marina Piccola. Secondo alcune testimonianze, pare che volessero raggiungere a nuoto il vicino isolotto del faro. Ma il mare era mosso e i tre ragazzini si sono trovati in difficoltà. Li ha notati dal gommone il turista che li ha soccorsi ed è riuscito a salvare i due bambini più piccoli, ma non la cuginetta, che è scomparsa tra le onde. Così l'uomo ha lanciato l'allarme. Verso le 14:30 si era sparsa una falsa voce di ritrovamento della bambina nel centro storico di Vieste, smentita successivamente dagli investigatori impegnati nelle ricerche. La ragazzina viveva con la famiglia tra Ischitella e Vieste. Forse ci sarà lutto cittadino nel giorno dei funerali. Per il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, questa è una «tragedia immane»: un annegamento «ha spezzato una giovane vita - sottolinea -. Ne siamo tutti profondamente scossi ed addolorati». Tanti i messaggi di cordoglio di parenti, amici e di persone che non conoscevano la piccola, ma che sono rimasti colpiti dal grave incidente, rimbalzato per tutta la giornata sui social network, attraverso i quali sono stati diffusi video e immagini delle ricerche.

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 09:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA