Usa, marijuana legalizzata a New York: raggiunto accordo per uso di cannabis a scopo ricreativo

Mercoledì 31 Marzo 2021
Usa, marijuana legalizzata a New York: raggiunto accordo per uso di cannabis a scopo ricreativo

New York si unisce agli altri 14 Stati americani e al Distretto di Columbia dove è già consentito l'uso della marijuana. Lo stato di New York ha infatti adottato una legge che legalizza l'uso della marijuana a scopo ricreativo. Gli adulti di almeno 21 anni, è stabilito, potranno acquistare cannabis e coltivarne piante a casa per uso personale. New York si unisce ad altri 14 Stati americani . «Per troppo tempo, il divieto della cannabis ha preso di mira in modo sproporzionato le comunità di colore con pesanti pene detentive», ha dichiarato in una nota il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, confermando che firmerà la legge.

«Questa legge storica rende giustizia alle comunità a lungo emarginate, abbraccia una nuova industria che farà crescere l'economia», ha aggiunto. La legge fissa a 85 grammi il nuovo limite per il possesso personale. Lo Stato di New York cancellerà automaticamente le condanne agli individui sanzionati per reati legati alla marijuana, che non saranno più considerati tali. Secondo l'ufficio del governatore, inoltre, il nuovo provvedimento darà un impulso all'economia e si stima che potrebbe portare fino a 350 milioni di dollari di entrate fiscali annuali e creare decine di migliaia di posti di lavoro. Lo Stato prevede di tassare le vendite della marijuana al 9%.

Modella influencer guadagna 60 mila dollari al mese fumando cannabis

Consultazione pubblica a Malta

Il governo maltese ha lanciato la sua proposta per la legalizzazione dell'uso ricreativo della cannabis, che nella legislazione attualmente in vigore a Malta è considerato reato grave. Il premier Robert Abela, secondo quanto riporta il sito della tv pubblica TVM, ha specificato che la proposta - con varie alternative - autorizzerebbe il possesso di quantitativi di marijuana fino a 7 grammi e la coltivazione casalinga di un massimo di 4 piante. Prima di avviare la procedura di approvazione parlamentare, il governo ha presentato un Libro Bianco e lanciato una consultazione pubblica che direrà sei settimane. Attualmente il possesso di stupefacenti è punito con l'arresto immediato ed il rinvio a giudizio, con condanne carcerarie.

Marijuana, la Camera Usa vota sì alla legalizzazione

La proposta del governo legalizzerebbe completamente il possesso di piccole quantità, vietando quindi che la polizia possa più fermare, portare in commissariato ed interrogare chi le detenga. Resterebbe invece vietato e severamente punito lo spaccio. Scopo principale della consultazione pubblica, ha precisato Abela, è quello di determinare modalità e canali per la vendita legale della cannabis. Nella proposta è previsto che il consumo possa avvenire solo in abitazioni private e mai in presenza di minori. L'uso in pubblico verrebbe sanzionato con una multa di 233 euro.

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA