Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Violenza sessuale a Castellammare, esce a fare jogging ma viene aggredita da un nigeriano

Mercoledì 6 Luglio 2022
Violenza sessuale a Castellammare, esce a fare jogging ma viene aggredita da un nigeriano

Esce per fare jogging ma finisce per essere violentata. La ragazza 25enne è stata salvata in tempo dai Carabinieri. In manette un 34enne nigeriano. Sono le prime ore del mattino, l’aria ancora respirabile. La notte è alle spalle e per una 25enne di Pompei è il momento giusto per una corsetta. Non è l’unica in strada, molti come lei hanno il passo veloce. Chi per tenersi in forma, chi per iniziare una nuova giornata di lavoro in attesa delle ferie.

Tra questi c’è un 34enne di origini nigeriane ma appartiene a nessuna delle due categorie. Tra le mani stringe un bastone di legno. Prende di mira la ragazza, gli si para davanti, la stordisce con un colpo e poi la palpeggia, tentando anche un rapporto sessuale. La 25enne urla a squarciagola, è ferita e teme il peggio. I carabinieri non sono lontani, impegnati in un servizio di controllo del territorio in città. Raggiungono in pochi istanti la donna, disarmano e bloccano il 34enne.

 

La vittima è trasportata al pronto soccorso del San Leonardo dove le diagnosticano ferite guaribili in 30 giorni. Ha escoriazioni su tutto il corpo e la frattura del quarto metacarpo della mano sinistra. Per il 34enne le manette e poi il carcere. Dovrà rispondere di violenza sessuale e lesioni personali.

Ultimo aggiornamento: 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA