Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Furgone in fiamme nelle campagne di Caivano, indagini per identificare il proprietario del veicolo

Mercoledì 30 Marzo 2022 di Rosaria Rocca
Furgone in fiamme nelle campagne di Caivano, indagini per identificare il proprietario del veicolo

Fiamme alte in zona Sant’Arcangelo a Caivano, a pochi metri dal confine con Acerra. In via Marcigliano è stato trovato un furgone completamente divorato dalle fiamme. Allertati da un residente, sono intervenuti i vigili del fuoco e le guardie ambientali locali.

L’incendio è stato domato ma non è stato possibile identificare il veicolo. Le indagini si muovono in questo verso per far luce sull’episodio e, al momento, non è stata esclusa nessuna pista. Il furgone potrebbe essere stato rubato e poi dato alle fiamme nelle campagne di Caivano. Si tratta dell’ennesimo rogo tossico nella cosiddetta Terra dei fuochi. L’allarme sicurezza sembra viaggiare di pari passo con quello ambientale. I riflettori delle forze dell’ordine sono puntati sull’intera provincia a nord di Napoli che, in particolare negli ultimi mesi, è stata teatro di raid intimidatori, stese e agguati. 

Solo poche ore prima, nella vicina Casoria, i carabinieri della locale compagnia erano intervenuti in via Monte Bianco per un incendio in un appartamento disabitato di proprietà del Comune. Dai primi acceramenti dei militari, le fiamme sembrerebbero essere partite da un materasso abbandonato in una stanza del secondo piano. 

 

Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA