Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Green pass e mascherine, vertice con il Prefetto: dai bus alle piscine, ecco il piano dei controlli a Napoli

Venerdì 3 Dicembre 2021
Green pass e mascherine, vertice con il Prefetto: dai bus alle piscine, ecco il piano dei controlli a Napoli

Si è svolta oggi pomeriggio una riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto di Napoli, Claudio Palomba, con la partecipazione dei vertici delle Forze dell’ordine, dell’Assessore alla Polizia Municipale e alla Legalità del Comune di Napoli Antonio De Iesu, del Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito e del Comandante della Polizia Metropolitana Lucia Rea.

Nel corso della riunione è stata condivisa la necessità di adottare misure ispettive finalizzate alla puntuale osservanza delle nuove disposizioni in materia di obbligo del possesso del green pass, per rafforzare le primarie esigenze di tutela della salute pubblica senza vanificare gli sforzi finora compiuti, scongiurando così il ripristino di misure più restrittive che finirebbero per rallentare il processo di ripresa dell’economia.

Al riguardo, in attuazione dell’art 7 del Decreto Legge n. 172 del 26 novembre scorso, è stato esaminato e condiviso un Piano di controlli, anche a campione, finalizzati a garantire il rispetto delle misure emergenziali che saranno effettuati da parte delle forze di polizia con l’ausilio della Polizia metropolitana, delle Asl e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e dal personale dei corpi di polizia municipale munito della qualifica di agente di pubblica sicurezza.

Video

In particolare il Piano, prevede, che a decorrere dal 6 dicembre prossimo e fino al 15 gennaio 2022 vengano svolti controlli mirati:

per il trasporto pubblico terrestre, compresi gli autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente, in entrata e in uscita dai vettori, a campione presso gli stazionamenti dell’Azienda Napoletana Mobilità e dell’Ente Autonomo Volturno e della Compagnia Trasporti Pubblici, nonché presso le fermate di autobus, in entrata ed in uscita dai mezzi pubblici;

per il trasporto pubblico ferroviario, in entrata e in uscita dai vettori, a campione, presso le fermate della metropolitana, delle funicolari, della circumvesuviana, della cumana e circumflegrea e le stazioni delle Ferrovie dello Stato;

per il trasporto pubblico marittimo, in entrata e in uscita, a campione, presso i porti dell’area metropolitana in cui si effettuano collegamenti marittimi di linea per le isole;

per il trasporto pubblico aereo, prima della salita, presso lo scalo di Napoli Capodichino;

presso i ristoranti al chiuso, inclusi quelli operanti nelle aree di servizio della Tangenziale di Napoli e della rete autostradale, presso gli alberghi ed altre strutture ricettive ove si svolgano manifestazioni al chiuso, stadi, musei, teatri, cinema;

presso palestre e piscine.

I servizi di controllo finalizzati alla verifica del possesso del green pass e delle altre misure di contenimento epidemiologico, verranno particolarmente intensificati nelle aree urbane con maggiore concentrazione di esercizi commerciali e in quelle caratterizzate dal fenomeno della movida nei fine settimana, caratterizzate da un movimento di persone più elevato e, quindi a maggior rischio di contagio. Particolare attenzione sarà anche rivolta all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (mascherine) il cui uso, in base alle prescrizioni regionali, è già obbligatorio.

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA