Ischia, spaccio di droga al bar: arrestati i due camerieri pusher

carabinieri in azione
di Massimo Zivelli

ISCHIA - Tre arresti e notevoli quantitativi di sostanza stupefacente sequestrata. È questo il bilancio di due distinte operazioni antidroga condotte sul territorio isolano dai carabinieri della compagnia di Ischia coordinati dal capitano Andrea Centrella.

In collaborazione con i militari della stazione di Barano, durante la notte sono finiti in manette due persone residenti a Barano, di cui uno già pregiudicato per altri reati. Si tratta del 28enne U.N. e del 29enne D.V., entrambi camerieri in un bar di Ischia Porto. La coppia di spacciatori era tenuta sotto controllo oramai da tempo e i carabinieri hanno atteso alcune settimane prima di mettere le mani su un trasferimento abbastanza sostanzioso di sostanza stupefacente.

Durante il blitz notturno presso le dimore dei due spacciatori, sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro 510 grammi di hashish, già divisi in dosi pronte ad essere cedute, 520 grammi di marijuana e tutto l’occorrente per il taglio e il confezionamento delle quantità minime da cedere ai clienti. In mattinata i due sono stati trasferiti al carcere di Poggioreale dove resteranno reclusi in attesa della convalida da parte del Gip.

Nella mattinata di oggi poi, nel corso di un'ennesima operazione, è stato tratto in arresto agli sbarchi del porto di Casamicciola, il 29enne V.M.. L’uomo, incensurato e senza fisso impiego, è stato beccato in flagranza di reato per aver tentato di sbarcare sull’isola un quantitativo di hashish pari a 243 grammi divisi in diverse stecche, più tutto il materiale per il confezionamento. Per l’arrestato, il magistrato di turno ha disposto gli arresti domiciliari e domattina dovrà comparire in Tribunale a Napoli dove verrà giudicato per direttissima.
Venerdì 9 Febbraio 2018, 11:45 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2018 12:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP