Movida a Napoli, due minorenni sorpresi a bere alcolici e affidati ai genitori

Domenica 13 Settembre 2020

Gli agenti dell'unità operativa tutela emergenze sociali e minori della polizia locale di Napoli hanno effettuato serrati controlli nei luoghi della movida cittadina allo scopo di monitorare il fenomeno della vendita di alcol da parte di esercizi commerciali a minori. Le zone pattugliate sono state in particolare il centro storico e i baretti di Chiaia.

Le verifiche sulla minore età hanno riguardato gruppi di giovanissimi e alcuni di loro sono stati sorpresi a consumare alcolici nelle stradine e in prossimità dei locali. In via San Sebastiano si sono realizzate le stesse attività di monitoraggio e prevenzione, con personale in borghese e sono stati individuati a consumare alcolici due minorenni che sono stati poi riaffidati ai genitori fatti giungere sul posto, che si sono dichiarati ignari della cattiva abitudine dei ragazzi. Il bar che aveva venduto gli alcolici aveva sì provveduto ad accertare la maggiore età degli acquirenti ma i maggiorenni, una volta allontanatisi, hanno poi condiviso le bevande con i minorenni. Pertanto il gestore del bar non era passibile di nessuna sanzione.
 


Inoltre in via Chiaia e via Bisignano sono stati sanzionati tre locali per occupazione abusiva di suolo pubblico. I controlli hanno riguardato anche la zona di via Carducci e Riviera di Chiaia sanzionando i parcheggiatori abusivi. Per tre soggetti è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica, in quanto risultati recidivi nell'attività abusiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA