Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Movida a Pomigliano, arrestato 18enne e denunciato minorenne: in giro con una calibro 22

Domenica 13 Marzo 2022 di Pino Neri
Movida a Pomigliano, arrestato 18enne e denunciato minorenne: in giro con una calibro 22

Serata piuttosto turbolenta, ieri, a Pomigliano. Intorno alle 20 era stato rapinato il supermercato Conad di viale Alfa, centralissima arteria della città. Una rapina piuttosto violenta. Il cassiere è stato colpito alla testa da uno dei rapinatori con il calcio della pistola. Si sono sentiti anche degli spari. I criminali si sono dilaguati in poco tempo. A quel punto sono stati rafforzati i controlli in tutto il territorio. Poche ore dopo, alle 22.45, i poliziotti del nucleo investigativo della polizia municipale, diretti dal tenente Giacomo Tranchese e coordinati dal comandante Luigi Maiello, hanno fermato due ragazzi a bordo di uno scooter, nei pressi di piazza Mercato, in quel momento gremita di persone nell'ora di punta della movida che si svliuppa attorno ai tanti locali notturni della zona. I due erano senza casco, i volti coperti dalle maschrerine chirurigiche. Si tratta di un 17enne, quello che era alla guida del mezzo, e di un 18enne, entrambi della vicina Acerra. Durante la perquisizione del giovane maggiorenne gli agenti hanno rinvenuto una pistola a tamburo calibro 22 modello Dakota pronta all'uso e sette proiettili. Peraltro lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi non era immediatamente identificabile per via del fatto che la targa era stata occultata. I giovani sono stati quindi subito portati nel comando della municipale.

Video

Il maggiorenne, A.S., è stato posto agli arresti domiciliari con un provvedimento del pm della procura di Nola. Il minorenne è stato denunciato a piede libero. Continuano nel frattempo i controlli straordinari della polizia municipale effettuati di notte durante la movida più frequentata del territorio a oriente di Napoli.                   

© RIPRODUZIONE RISERVATA