Napoli, rubò e incendiò l'auto della Finanza:
preso, ha il reddito di cittadinanza

Martedì 19 Maggio 2020

I militari della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 34enne ritenuto responsabile del furto e del successivo incendio di una macchina della Finanza. I fatti risalgono a luglio 2019, quando un'auto di servizio in uso alla stazione navale della Guardia di Finanza di Napoli è stata rubata e, nella stessa notte, è stata trovata completamente incendiata da una pattuglia dei Carabinieri nel comune di Casoria.

LEGGI ANCHE Individua un turista con il rolex a Napoli lo segue e lo scippa agli Scavi di Pompei

I militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria, recuperando le riprese dalle videocamere di sorveglianza, sono riusciti a identificare due motoveicoli, uno dei quali in uso ad A.D., 34 anni, già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti di furto. Quanto emerso dall'analisi dei tabulati telefonici e dalla perquisizione nell'abitazione dell'uomo ha permesso l'emissione dell'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di A.D. da parte del gip di Napoli. Si è inoltre accertato che il 34enne risultava beneficiario del reddito di cittadinanza, la sua posizione è stata pertanto segnalata all'Inps per la sospensione dell'aiuto economico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA