Napoli, ha il reddito di cittadinanza:
volontario pulisce il parco abbandonato

Venerdì 28 Febbraio 2020 di Alessandro Bottone

Pulizia in corso nel parco pubblico Sergio De Simone a Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli. A operare non sono i dipendenti pubblici ma un volontario che, da qualche giorno, si è dato da fare per riconsegnare decoro alla struttura nel centro storico del quartiere, a ridosso di due scuole e della biblioteca comunale.

Il parco di Ponticelli, oltre 20mila metri quadrati, è di competenza della VI municipalità che - va assolutamente evidenziato - non ha giardinieri e mezzi sufficienti per intervenire nella manutenzione ordinaria di questa e di altre strutture, così come per il verde orizzontale, ovvero le aiuole distribuite tra Barra, Ponticelli e San Giovanni a Teduccio. Una carenza più volte denunciata dagli amministratori locali e di fronte alla quale urge il sostegno da parte del Comune di Napoli che, a sua volta, fa i conti con personale ridotto all'osso di fronte a un patrimonio estesissimo.
 

 

L'uomo che sta operando nella pulizia del De Simone non è stato autorizzato dagli uffici tecnici della municipalità. Nonostante ciò ha già ripulito diverse decine di metri quadrati di verde utilizzando un tagliaerba e ha rimosso la spazzatura accumulata nelle aiuole e tra i vialetti. L'uomo, di mezza età, racconta il motivo del suo intervento: viste le condizioni di degrado ha deciso di sporcasi le mani e dare il proprio contributo. Al momento opera autonomamente, grazie anche al gasolio per l'attrezzo donatogli da un vicino di casa. Il cinquantenne dichiara di essere un percettore del reddito di cittadinanza e che questa sua iniziativa, del tutto spontanea, sarà portata avanti fino a quando avrà le energie per farlo.
 

La maggior parte delle aiuole restano nel degrado assoluto, così come viali e sentieri. C'è molto lavoro da fare anche sul piano della sicurezza, specie per la recinzione in metallo. C'è un tratto in cui le pesanti barriere sono state vandalizzate e abbattute nei mesi scorsi. Un tratto è venuto giù in seguito al forte maltempo. Anche diversi tombini devono essere messi in sicurezza. Nel periodo natalizio un gruppo di ragazzini lanciò dei petardi anche contro il casotto dei guardiani, danneggiando la porta.

É corsa contro il tempo per trovare nuove risorse utili alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei parchi periferici. La municipalità è a lavoro in questi giorni proprio per cercare di ottenere fondi da utilizzare nei prossimi mesi e c'è una buona speranza. Intanto l'assessore municipale con delega al verde, Ippolito Braccini, specifica che sta organizzando una pulizia del parco di Ponticelli mettendo assieme diverse forze operative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA