Navigator campani, è svolta:
​i 471 saranno assunti dall'Anpal

Giovedì 17 Ottobre 2019

«Intesa raggiunta tra Anpal servizi e regione Campania riguardo l'assunzione, da parte di Anpal servizi, dei 471 navigator vincitori della selezione pubblica, che offriranno assistenza tecnica ai cittadini campani, beneficiari di Reddito di cittadinanza e non solo». Lo fa sapere la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, esprimendo in una nota il suo «apprezzamento». «Prima da presidente della Commissione Lavoro del Senato e poi da ministro del Lavoro ho incontrato più volte i navigator, per questo oggi sono molto contenta per loro. Ringrazio - conclude - le istituzioni coinvolte».

«Aspettavamo questa notizia da quattro mesi. Ringraziamo tutti coloro che si sono impegnati a sbloccare questa situazione» afferma Fabrizio Greco, uno dei 471 navigator campani, a seguito dell'annuncio del ministro del Lavoro Catalfo rispetto alla risoluzione dello stallo che fino a oggi aveva impedito ai navigator campani di essere assunti e inseriti nei Centri per l'impiego.

Incontro «cordiale» tra il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il presidente di Anpal Domenico Parisi. «La Regione - si legge in una nota della Regione Campania - ha sollecitato la stabilizzazione dei lavoratori precari presenti in Anpal da oltre un decennio e la contrattualizzazione dei navigator con un'assunzione piena ed esclusiva di responsabilità da parte di Anpal». La Regione, prisegue la nota, «ha sollecitato anche un impegno ad affrontare e risolvere altre emergenze occupazionali» e «ha ribadito la posizione di sempre: lotta al precariato, e superamento delle situazioni di emergenza occupazionale. Si è concordato un lavoro di lungo periodo per concludere vicende antiche, partendo dall'impegno di non creare più aree di precariato». La Regione Campania fa sapere che «sarà bandito a breve il nuovo concorso per 650 nuove assunzioni stabili nei Centri per l'impiego, e si sta lavorando all'ultimo respiro  per avviare a conclusione già entro quest'anno il primo concorso bandito dalla Regione per i primi tremila giovani da mandare a lavorare nei Comuni. Stiamo aprendo davvero una stagione straordinaria per il lavoro», conclude la nota.

 

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA