Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: primaria subito in classe. E De Luca annuncia una nuova ordinanza

Mercoledì 20 Gennaio 2021 di Francesca Mari
Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: primaria subito in classe. E De Luca annuncia una nuova ordinanza

Il Tar boccia le ordinanze di De Luca: tornano a scuola tutti gli studenti del primo ciclo, elementari e medie. Il ricorso presentato lunedì da diversi genitori campani, tra cui psicologi e pediatri di note realtà ospedaliere oltre che centinai di professionisti, supportati dal team di Pillole di Ottimismo è stato vinto. I ricorrenti, rappresentati dagli avvocati Luciano Butti, Giovanni Taddei Elmi, Silvia Brizzi e Attilio Balestreri, si appellavano alle limitazioni alle lezioni in presenza disposte dalla Regione Campania in particolare con l’ordinanza dello scorso 16 gennaio con cui si disponeva il ritorno in classe solo delle primarie fino alla terza elementare. 

Il decreto, firmato dal presidente Maria Abbruzzese, dà ragione ai no-Dad e da domani torneranno in classe tutti gli studenti delle elementari, mentre per le medie si concede qualche giorno alle scuole per organizzarsi, ma il ritorno è comunque indicato per il 25 gennaio.«Abbiamo vinto dopo mesi di fatica - dice il legale Paola Emblema, esperta di diritto di famiglia e minori e rappresentante del coordinamento campano Scuole aperte - per far capire a tutti che la chiusura persistente delle scuole è dannosa per i nostri figli».

Nelle prossime ore, fa sapere l'unità di crisi regionale, sarà emanata un'ordinanza che riassumerà l'insieme delle decisioni relative all'attività scolastica, coerenti con quanto stabilito, mentre una decisione sulla scuola secondaria di secondo grado sarà emanata entro il 23 gennaio alla luce delle verifiche epidemiologiche. Sarà consentito ai sindaci e alle autorità sanitarie locali di assumere decisioni connesse ai contesti locali. 

Video

Soddisfazione anche per il team di Pillole di Ottimismo, il progetto social guidato dal patologo Guido Silvestri che cerca di divulgare corrette informazioni scientifiche sul Covid e che sostiene l’apertura delle scuole. Prima della Campania aveva già presentato un ricorso contro la regione Lombardia per la chiusura delle superiori. «Ricorso accolto - dice l’astrofisica Clementina Sasso del team di Pdo - lunedì si torna in classe fino alla terza media. Il decreto per noi favorevole è straordinario non solo perché ci dà ragione ma anche perché riprende in pieno argomenti da noi proposti nelle relazioni inviate. Volevamo difendere il diritto all'istruzione e alla salute e ci siamo riusciti! Siamo davvero soddisfatti che il Tar ci abbia ascoltato». 

Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio, 07:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA