Terra dei fuochi, cinque aziende chiuse e multe per oltre 420 mila euro

Terra dei fuochi, cinque aziende chiuse e multe per oltre 420 mila euro
Venerdì 7 Ottobre 2022, 20:40
3 Minuti di Lettura

L’esercito italiano e le forze dell’ordine, grazie al costante monitoraggio del territorio, hanno raggiunto, anche questa settimana, importanti risultati nella lotta contro l’illecito smaltimento di rifiuti nelle provincie di Napoli e Caserta. Coordinati e diretti dal vice prefetto Filippo Romano, gli operatori e specialisti dell’esercito e i finanzieri del reparto operativo aeronavale hanno individuato siti, aree e aziende che sono state controllate nell’ambito di un’ampia e capillare operazione interforze svolta fra il 4 e il 7 ottobre.

Nell’ambito degli action day settimanali, il 5 ottobre in provincia di Caserta, nei comuni di Cellole e Carinola, esercito e forze dell’ordine, supportati dai funzionari di Asl, Arpac e Icqrf, hanno sequestrato un’attività commerciale, elevato sanzioni amministrative per circa 73 mila euro e denunciato una persona.

Il 6 ottobre, nei comuni di Casoria, Afragola e Casavatore, pattuglie di esercito, carabinieri, polizia di Stato e municipale di Afragola, guardia di finanza di Frattamaggiore, carabinieri e polizia municipale di Casavatore e Casoria, polizia metropolitana e carabinieri forestali di Napoli, hanno posto sotto sequestro un’altra attività, confiscato 267 veicoli e denunciato una persona, elevando sanzioni amministrative per oltre 124 mila euro.

Video

Nel corso della stessa settimana, il comando raggruppamento Campania dell’esercito italiano a guida terzo reggimento bersaglieri, ha coordinato e condotto, supportato dalle forze dell’ordine e polizie locali, un’operazione interprovinciale che ha portato ad ammende per oltre 236 mila euro, tre persone sanzionate e denunciate, oltre al sequestro di due aree adibite a stoccaggio e deposito rifiuti e di un’autofficina meccanica. Il 4 ottobre con la polizia metropolitana a Casamarciano e Comiziano nel napoletano, il 6 ottobre a Marcianise con i carabinieri forestali e il 7 ottobre ad Arzano con i carabinieri della territoriale.

L’azione costante e incisiva dell’esercito e delle forze dell’ordine operanti nell’ambito dell’operazione “terra dei fuochi” rappresenta la risposta dello Stato alle istanze di cittadini, imprese, istituzioni locali ed associazioni, nel segno del rispetto dell’ambiente e della legalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA