Vaccino Covid, in Campania 31.185 dosi somministrate: è il 54,45%

Giovedì 7 Gennaio 2021 di Ettore Mautone

Con 7.866 vaccini praticati nella giornata di oggi la Campania raggiunge quota 31.185 dosi alle 20 di stasera. In percentuale, sulle 52.270 dosi consegnate finora da Pfizer si attesta dunque al 54,45%, dietro al Lazio (67,2%), alla provincia autonoma di Trento (62,3%), alla Puglia (60,5%) alla Toscana (che con 79,9 supera addirittura il 70 per cento utilizzando dunque anche una quota del 30 per cento di vaccini da stoccare per sicurezza come stabilito dal Commissario nazionale Domenico Arcuri). Lo stesso dicasi per l’84,4% del Veneto. Rispettando questa consegna alla Campania resterebbe solo il 16 per cento delle dosi consegnate da somministrare. Domattina Pfizer consegnerà in Campania altre dosi al presidio ospedaliero di Giugliano (Asl Napoli 2 Nord), al Ruggi, All’ospedale San Paolo (Asl Napoli 1) e a quello di Nola (Asl Napoli 3 sud). 

Video

La Asl di Caserta, con 6.041 somministrazioni continua a guidare il fronte delle Aziende sanitarie territoriali e oggi ha effettuato altre 1.200 vaccinazioni aggiunte alle 4.834 segnate ieri quando aveva già raggiunto il 100% del proprio obiettivo della prima trance fissato a quota 4095. Ha raggiunto e superato il proprio traguardo del primo lotto (819) anche la Asl di Benevento che oggi è arrivata a 1022 da 856 di ieri. Raggiunge e supera il primo traguardo di 3276 dosi da somministrare anche la Asl Napoli 2 nord che dalle 2811 di ieri sale ora a 3942. La Napoli 3 Sud da 1.865 arriva a 2.701 superando anch’essa il traguardo delle prime 2457 dosi. Si è proseguito a vaccinare fino a tarda sera all’ospedale del mare dove invece la Asl Napoli 1 tenta di risalire la china del ritardo sin qui accumulato non avendo ancora raggiunto il 100 per cento del primo obiettivo fissato come a Caserta e 4065 e pur avendo effettuato quasi 1500 vaccinazioni è attestata a 3.604. La Asl di Avellino su 819 dosi da somministrare al primo traguardo è salita a 1.131. La Vanvitelli è a 836. Indietro sulla tabella di marcia fissata anche il Rusggi ancora fermo a 1.697 dosi somministrate rispetto a un primo paletto da raggiungere di 2.457. La Federico II è a 604 su 819.  Il Santobono a 648 sullo stesso obiettivo numerico. Il San Sebastiano di Caserta è salito a 1.157. l’azienda dei Colli a 1.198, il Cardarelli a 1.564, il San Pio di Benevento a 1.131 e infine il Moscati di Avellino a 810. Domani si prosegue con altre somministrazioni e altri vaccini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA