Arriva il passaporto dei «viaggiatori
dell’anima» al Santuario di Pompei

di Susy Malafronte

Pompei. Progetto slow Campania: arriva il passaporto dei «viaggiatori dell’anima» per il Santuario di Pompei. La basilica mariana è stata scelta tra i luoghi di culto del progetto «Campania percorsi dell’anima», promosso dalla Regione con l’Assessorato allo viluppo e promozione del Turismo, nell’ambito dei progetti di eccellenza finanziati dal MiBACT, per promuovere lo straordinario patrimonio regionale legando il turismo agli itinerari naturalistico-religioso, mettendo in rete i complessi monumentali dedicati alla fede. Il progetto prevede la creazione di diversi strumenti di comunicazione tra i quali la piattaforma web www.incampania.com, l’App che consentirà ai turisti di geolocalizzarsi e dalla quale sarà possibile scaricare il video di presentazione dei vari punti di interesse e le audio guide informative, i passaporti che potranno essere timbrati nelle diverse città facenti parte del circuito, gli attestati di merito del «viaggiatore dell’anima» da consegnare a ci completerà il passaporto. Il nome scelto per il progetto rimanda a diverse ispirazioni di viaggio, racchiuse in quattro mete: Percorsi Mariani, Percorsi Micaelici, Percorsi dei Santi e Percorsi Storici. Il progetto offre la possibilità di creare un viaggio nella spiritualità campana attraverso l’insieme dei percorsi suggeriti che conducono alla scoperta dello spirito dei luoghi. I viaggiatori dell’anima possono scaricare il passaporto dal sito web www.santuario.it.  
Lunedì 5 Marzo 2018, 22:10 - Ultimo aggiornamento: 05-03-2018 22:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP