«Candidiamo Napoli a capitale
della cultura del 2023 per ripartire»

Lunedì 15 Giugno 2020
Candidare Napoli a capitale della cultura 2023. Questa la petizione lanciata sulla piattaforma Change.org da Davide D’Errico che in pochi giorni ha registrato oltre 5mila adesioni (chng.it/FVV2BDyk8M). Ad accompagnare la campagna un video con immagini della città a giustificarne la candidatura.

LEGGI ANCHE Napoli, riparte AAA Accogliere Ad Arte per rilanciare il patrimonio culturale
 
“Se non Napoli, chi?” si domanda al termine dello spot. “Il Coronavirus ci ha messo in ginocchio, è vero, ma la meraviglia della nostra terra è più forte di tutto. “Napule è nu teatro antico, sempre apiert” diceva De filippo e quindi perché non candidiamo la nostra Napoli, a capitale italiana della cultura 2023? Ripartiamo così. Rialziamoci” conclude D’Errico.
 
Una campagna nata sulla scia di un’altra iniziativa che ha fatto parlare tutti i telegiornali nazionali, ossia l’inaugurazione del primo vicolo della cultura di Italia. D’Errico è un imprenditore sociale napoletano, classe 1991, fondatore di Opportunity Onlus con cui si occupa da 10 anni di progettazione europea, servizio civile universale, volontariato internazionale e anticamorra con la quale gestisce 3 beni confiscati alla camorra al Rione Sanità.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA