Manfredi all'inaugurazione di Procida 2022: «Per Pasqua alberghi sold out, segnale ritorno al turismo»

Sabato 9 Aprile 2022
Manfredi all'inaugurazione di Procida 2022: «Per Pasqua alberghi sold out, segnale ritorno al turismo»

«L'anno del rilancio turistico definitivo? Siamo un pò superstiziosi quindi non usiamo il termine definitivo, però sicuramente è l'anno del rilancio perché i dati che noi abbiamo degli arrivi su Napoli, e quindi poi ovviamente in tutta l'area metropolitana, sono molto importanti. Le prenotazioni aeree sono molto significative e negli alberghi abbiamo già il tutto esaurito». Lo ha detto il sindaco Gaetano Manfredi, interpellato a margine della cerimonia inaugurale di Procida capitale italiana della cultura 2022 sui promettenti dati delle presenze turistiche e delle prenotazioni in vista di Pasqua a Napoli. 

«Questo è un segnale di un grande ritorno del turismo, sia nazionale che internazionale, a Napoli e nel golfo. È quello che noi ci aspettavamo e su cui lavoreremo nei prossimi anni, anche utilizzando questa straordinaria occasione di Procida Capitale della Cultura», ha aggiunto Manfredi. 

Il sindaco si è pronunciato anche sulle potenzialità culturali dell'avere Procida come capitale della cultura 2022. «È un grande segnale della vivacità culturale delle nostre comunità e della grande ampiezza dell'offerta culturale e turistica che noi oggi abbiamo» ha dichiarato «È veramente un momento molto bello e che crea un palcoscenico nazionale e internazionale per un'isola che un pò interpreta le grandi caratteristiche del nostro golfo: non solo la sua dimensione internazionale, ma anche una sua grande dimensione culturale e un grande valore delle comunità che abitano le isole del golfo».

Video

Interpellato sulla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia inaugurale, Manfredi ha detto: «Il presidente Mattarella è un amico di Napoli e della Campania ed è sempre vicino alle nostre esigenze. Ama tantissimo la nostra città e il nostro territorio e il nostro golfo. Il fatto che sia qui, e che poi ritorni in Campania nel mese di aprile, è veramente un segnale di grandissima vicinanza alle nostre comunità e alle nostre amministrazioni. Io sono estremamente grato al presidente Mattarella per l'affetto che ripone nei nostri confronti e per l'attenzione concreta e fattiva che in qualsiasi occasione dimostra per Napoli e per l'area metropolitana».  Rispondendo a una domanda sul suo mancato intervento ai saluti istituzionali, Manfredi ha respinto qualunque polemica: «Sono scelte protocollari, non credo sia importante quando si parla o no. L'importante è incidere, essere presenti e fare in modo che le scelte che vengono fatte oggi, e che verranno fatte in futuro, mettano sempre al centro Napoli e l'area metropolitana di Napoli per quello che merita, cioè il grande elemento trainante di tutta la nostra realtà». 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA