Regionali Campania 2020, nove candidati impresentabili: cinque con De Luca, quattro con Caldoro

Giovedì 17 Settembre 2020

Sono 13 in tutto gli impresentabili alle prossime elezioni regionali, secondo il codice di autoregolamentazione dei partiti e la legge Severino. Di questi, undici per il codice di autoregolamentazione e due per la legge Severino. È quanto emerge dalle considerazioni della commissione parlamentare Antimafia, in base alle verifiche disposte attraverso la direzione nazionale antimafia. 

TUTTI I CANDIDATI E LE LISTE 

Su 13 nove sono candidati al consiglio regionale della Campania: cinque nelle liste a sostegno di De Luca e quattro con Caldoro. Gli impresentabili di De Luca sono Sabino Basso di Campania Libera, imputato di riciclaggio al Tribunale di Avellino; Aureliano Iovine di Liberaldemocratici e Moderati, imputato di plurimi reati tra cui associazione per delinquere di stampo mafioso; Michele Langella di +Campania in Europa, imputato di riciclaggio; Francesco Plaitano di Lega per l'Italia - Partito repubblicano; e, l'unico sotto la scure della Severino, il senologo Carlo Iannace di De Luca presidente, già consigliere regionale uscente. Gli impresentabili di Caldoro, invece, sono Orsola De Stefano della Lega, imputata di concussione; Maria Grazia Di Scala di Forza Italia, imputata di concussione; Monica Paolino di Forza Italia e Francesco Silvestro di Forza Italia. 
 

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 09:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA