Gli alunni del Gemito di Anacapri a scuola di paesaggio con l’Oro di Capri

Domenica 26 Maggio 2019 di Mariano Della Corte

Un incontro tra gli uliveti di Anacapri, quello promosso lo scorso venerdì dall'Associazione di olivicoltori L’Oro di Capri, rivolto ad un gruppo di 150 alunni delle elementari dell’Istituto Gemito di Anacapri, con l’intento di sensibilizzare gli studenti sulle molteplici proprietà dell’olio extravergine di oliva, derivato dalla cura e ripristino degli uliveti storici di Anacapri, in particolare della zona costiera a Nord-Ovest dell’isola, lungo il sentiero dei Fortini.
Il percorso tra gli uliveti, guidato da esperti ed agronomi dell’associazione L’Oro di Capri, era inserito a compimento di un progetto scolastico, indetto da Città dell'Olio, di cui Anacapri fa parte.

 

I ragazzi, si sono immersi in un vero e proprio viaggio sinestetico, tra i colori, i profumi, gli aromi ed i sapori del territorio.
Molti gli aspetti trattati lungo l’itinerario tra gli ulivi di Orrico, in cui gli alunni sono stati inizialmente guidati dalle parole dell'esperto di agronomia e paesaggio Carlo Lelj Garolla, sul lavoro dell'associazione per il ripristino dei muretti a secco volti alla regimazione delle acque, e sulle pratiche naturali come il sovescio per favorire la fertilità del terreno, senza l’utilizzo di prodotti chimici.
Si è parlato anche dei metodi naturali di cattura della mosca, un parassita insidioso per gli ulivi attraverso delle bottiglie in cui viene inserita un'esca per proteggere le olive, una tecnica che permette di non impiegare gli antiparassitari.

Successivamente l'agronomo Angelo Lo Conte ha parlato degli interventi sulle potature delle piante e arbusti di macchia mediterranea per favorire la proliferazione degli olivi e dei metodi naturali adottati per la coltivazione. Gli esperti hanno sensibilizzato inoltre i giovani studenti sul tema della limitatezza di risorse del pianeta che secondo alcuni studi termineranno entro il 2040. A tal proposito, l'agronomo dell'associazione Lo Conte, ha fatto l'esempio della giovane attivista svedese Greta Thunberg, la cui battaglia per il clima e per il pianeta ha spinto tutti a porre maggiore attenzione anche sui metodi di coltivazione e di produzione, sulla linea della sostenibilità.

A portare i saluti a nome di tutti i soci dell'Oro di Capri, il presidente dell'Associazione Pierluigi Della Femina che si è detto fiero ed emozionato dalla presenza di tanti ragazzi interessati alla coltivazione dell'olivo.

L'incontro si è concluso con una degustazione in agli alunni è stato offerto del pane accompagnato dal gustosissimo Oro di Capri e poi dal golosissimo Cioccoro, un gelato al cioccolato prodotto con farina di carrube, cioccolato amaro e olio extravergine d'oliva de “L'Oro di Capri”.

Ultimo aggiornamento: 13:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA