La Divina Commedia in volgare... ma non troppo a Castel dell'Ovo

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Emanuela Sorrentino
La Divina Commedia in volgare... ma non troppo a Castel dell'Ovo

Mercoledì 28 e giovedì 29 luglio al Castel dell'Ovo nell'ambito dell'Estate a Napoli andrà in scena una performance all’aperto sul belvedere della terrazza dei cannoni, una pièce di narrazione e lettura in costume d’epoca dei canti più celebri della Divina Commedia scritti da Dante Alighieri, in occasione delle celebrazioni per i 700 anni. In scena l'attore Maurizio Merolla con la partecipazione dell’attrice Liliana Palermo.

Prosa in italiano volgare e lingua napoletana liberamente adattata dalla rielaborazione del testo poetico scritto da Bruno Nazario Napoli per uno spettacolo colto e raffinato che rappresenta un viaggio sentimentale alla riscoperta della cultura letteraria del “Sommo Poeta”, seguendo il filo dei canti dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso.

Un percorso recitato, illustrato, declamato e musicato in costume con l’arte del teatro d’autore. In scena Maurizio Merolla e Liliana Palermo alla chitarra Giancarlo Sanduzzi. Ingresso con contributo associativo 15 euro sino ad esaurimento posti (100 con distanziamento di un metro, mascherina, igienizzazione delle mani e misurazione della temperatura). Orario inizio manifestazioni dalle ore 18.30 termine previsto alle ore 21. Richiesta prenotazione al numero wapp 330341009.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche