Massimo Antonelli creatore di Tam Tam vince il Premio Nazionale Don Diana

Martedì 22 Marzo 2022 di Stefano Prestisimone
Massimo Antonelli creatore di Tam Tam vince il Premio Nazionale Don Diana

La sua "mission" con la Tam Tam basket ha cambiato la vita di tanti ragazzi di Castel Volturno, una storia che è esempio di integrazione e inclusione sociale, osannata anche dalla stampa internazionale (Aj Jazzera ha girato un film su questa incredibile avventura) e diventata un simbolo dopo che il governo Gentiloni inserì nella legge sul bilancio una norma ad hoc per tesserare con la Federbasket i giovani extracomunitari - anche non in regola con i permessi di soggiorno - che frequentassero le lezioni a scuola. Fu ribattezzato emendamento "Tam Tam Basket", ma ha aperto la strada nello sport ad 800mila ragazzi minorenni stranieri nati in Italia. Ora Massimo Antonelli, creatore di Tam Tam, ha ricevuto il prestigioso Premio Nazionale don Diana- Per amore del mio popolo.

Per l’edizione 2022 meritevoli del riconoscimento sono stati il professor Isaia Sales, Suor Alessandra Smerilli, l’attore Alessandro Gassman. Per la sezione Menzioni Speciali: Pasquale Leone, Daniele Manni, coach Massimo Antonelli della Tam Tam Basket, Takoua Ben Mohamed. Nell’anno del conflitto in Ucraina, i promotori del Premio, hanno deciso di assegnare un Premio Speciale alla giornalista Angela Caponnetto, cronista di flussi migratori e di fughe di profughi dai teatri di guerra. La motoivazione per Massimo Antonelli, è “per la sua dedizione ed il suo impegno. Grazie alla sua caparbietà ragazzi italiani nati da genitori stranieri non vivono più la disparità di trattamento”. 

"Onoratissimo di essere nella sezione “Menzioni Speciali” per il Premio Nazionale don Peppe Diana - sottolinea Antonelli -, Grazie per la stima e l’affetto che mi circonda, che circonda soprattutto la Tam Tam, e condivido questo momento di piacere diffuso con tutti i soci, lo staff tecnico, i meravigliosi volontari e i ragazzi che sono l’anima del progetto"

Ultimo aggiornamento: 20:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA