Race for the Cure a Napoli, torna la maratona contro il cancro al seno

Martedì 10 Maggio 2022 di Nunzia Marciano
Race for the Cure a Napoli, torna la maratona contro il cancro al seno

«Sono circa 55mila le donne in Italia che ogni anno vengono colpite dal cancro al seno che rappresenta quindi il tumore più frequente nel sesso femminile. Grazie allo screening e ad una maggiore consapevolezza delle donne la maggior parte dei tumori al seno viene diagnosticato in fase precoce consentendo altissimi livelli di guarigione oltre che trattamenti più efficaci e più conservativi»: a dirlo, alla vigilia del ritorno a Napoli della Maratona in rosa dedicata alle donne Race for the Cure in programma domenica 22 maggio è Marcella Montemarano, radiologa senologa responsabile del centro di screening senologico Asl Napoli 1 Ospedale Annunziata e membro del comitato regionale organizzativo e clinico-scientifico Komen Campania: «Questi dati ben lasciano intuire l'importanza di eventi di sensibilizzazione e divulgazione come quello che ci sarà nei giorni 20-22 maggio a Napoli grazie all'associazione Komen che da anni lotta contro il cancro al seno. Nelle giornate del 20-21 maggio in piazza plebiscito sarà allestito un vero e proprio villaggio della salute mentre domenica 22 ci sarà la maratona o passeggiata per la salute per chi come me non è proprio incline alla corsa». 

Iniziative tutte svolte all’aperto e senza restrizioni, quest’anno, dovute al Covid, eccezion fatta per l'utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi come i camper o stand dedicati alle visite di prevenzione. In Campania sono più di quattromila le donne che vengono colpite da questa malattia e l'Asl Napoli 1 svolge un ruolo sempre più importante nella individuazione e nella gestione di queste donne grazie allo screening e alla Breast unit dell'Ospedale del Mare, recentemente ufficializzata. 

Video

La collaborazione attraverso un team di figure professionali dedicate consente un percorso lineare e completo per le queste donne: dalla diagnosi precoce alla terapia, evitando la migrazione in strutture extra-territoriali. E con la due giorni si vuole sensibilizzare sempre di più sul tema ma non solo: da quest'anno, infatti, spazio anche alla cure di sé partendo dalla salute e perchè no, anche dall'aspetto estetico e psicologico con l'obiettivo di sensibilizzare sempre di più le donne a fare prevenzione fin da giovani anche perché il tumore al seno colpisce a tutte le età. Nel dettaglio, il 20-21 maggio a Piazza Plebiscito a Napoli, ci saranno diversi stand dedicati alla prevenzione primaria con laboratori di benessere psico-fisico e varie attività sportive come pilates, superjump, pallavolo, spinning. Ci sarà poi un'intera area dedicata alle donne in rosa, coloro che stanno affrontando la malattia o che l'hanno già superata, dove potranno condividere le loro esperienze e ricevere anche consigli. Ci saranno anche tanti stand dedicati alla  prevenzione secondaria come mammografie per donne al di fuori della fascia d'età di screening, ecografie mammarie, visite senologiche , visite dermatologiche, visite ginecologiche, visite cardiologiche e consulenze oncogenetiche. «L'obiettivo della Race for the cure - sottolinea infine, Montemarano - è diffondere l'importanza della prevenzione, di sensibilizzare le donne a questa tematica, di dimostrare attraverso le donne in rosa che guarire si può ma è anche quello di raccogliere fondi destinati a progetti di prevenzione in Campania, specie nelle zone più disagiate in cui la cultura della cura di sè purtroppo, è ancora  lontana».

Per tutte le informazioni e gli eventuali aggiornamenti si può consultare il sito www.komen.it e le pagine social. Per iscriversi alla Race for the Cure e donante per la lotta ai tumori del seno #komenitalia #raceforthecure #rftc2022 https://www.raceforthecure.it//race/team/28/join/4143/7MCYA1

© RIPRODUZIONE RISERVATA