Addio a Heart, il cane pastore tedesco abbandonato perché paralizzato: l'ultimo saluto al mare di casa. Video

Venerdì 19 Marzo 2021 di Remo Sabatini
Heart e Gianna (immag pubbl dall'associazione Cuore Husky Rescue su fb)

Una storia dal finale triste nata - come accade spesso - da un gesto d'amore. Sì, perché Heart, lo splendido pastore tedesco paralizzato, è stato amato fino all'ultimo. La sua storia era iniziata nel gennaio dello scorso anno quando, al telefono di Qua la Zampa, l'associazione animalista pugliese di Bitonto, arriva una richiesta di aiuto. Qualcuno ha traslocato e ha abbandonato il cane. "Era l'8 gennaio del 2020, ricorda Gianna Serena Manfredi di Qua la Zampa, quando ricevemmo quella telefonata". Quel cane abbandonato è un pastore tedesco e non cammina.

 

 

A quel punto, la situazione si fa drammatica. "Partiamo dal presupposto che la nostra associazione, continua Gianna, non aveva i mezzi né i luoghi per accudire un cane con le zampe posteriori paralizzate. In ogni caso, quel cane doveva essere salvato". Da quel momento le telefonate alle varie pensioni si sprecano fino a quando, finalmente,  Dogs Republic lo accoglie. Adesso, servono soldi, e tanti. Heart, come è stato ribattezzato il cagnolone, costa oltre 300 euro al mese.

Una cifra non indifferente per una piccola associazione fatta di volontari. Per fortuna di tutti, Cuore di Husky, specializzata nel salvataggio e adozione di cani nordici e lupoidi di stanza nel Veronese, si attiva pubblicando l'appello e piano piano, gli aiuti iniziano ad arrivare. E allora ecco gli esami e le analisi che porteranno alla diagnosi finale.

Heart è affetto da mielopatia degenerativa. Non c'è molto da fare se non trasferirlo a Garlasco dove lo aspettano coccole e soprattutto un carrellino che lo aiuterà a deambulare. Le cose sembrano andare bene fino al dicembre scorso quando arriva una nuova emergenza. Heart, dicono da Garlasco, non è più lo stesso e cominciano a cedere anche le zampe anteriori: "Deve tornare a casa e vivere il tempo che gli resta in famiglia, in Puglia". La mobilitazione è generale. Il resto è tutto in quelle immagini in riva al mare diffuse sui social da Gianna che pubblichiamo. Immagini che raccontano l'ultimo giorno di Heart insieme alla sua Gianna e a quelle onde che si frangevano, piano, poco più in là. Prima del suo ultimo viaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA