Papa Francesco torna dall'Africa: «Continuo la pulizia iniziata da Ratzinger»

Papa Francesco torna dall'Africa: «Continuo la pulizia iniziata da Ratzinger»
Lunedì 14 Dicembre 2015, 18:26 - Ultimo agg. 1 Dicembre, 10:14
3 Minuti di Lettura

Concluso il viaggio apostolico in Africa, Papa Francesco è rientrato a Roma. Il volo speciale Alitalia con a bordo il Pontefice è atterrato all'aeroporto militare di Ciampino intorno alle 18.33.

«Io ringrazio Dio che non ci sia più Lucrezia Borgia! Ma dobbiamo continuare con i cardinali e la commissione l'opera di pulizia». «Ho pregato in moschea, sono andato in papamobile con l'imam». «La Repubblica centrafricana vuole pace e fino a otto anni fa vivevano come fratelli». «Mi ha colpito dell'Africa la capacità di fare festa, per il fatto di essere visitati». «L'Africa è vittima e martire» e non tutti capiscono come questo «modello di sviluppo sia un danno all'umanità». Sta anche in queste chiare parole del Papa, in volo da Roma a Bangui, il significato del suo undicesimo viaggio internazionale, che lo ha portato in Kenya, Uganda e Repubblica centrafricana. È che è stato un successo.

«Io credo che sia stato fatto un errore» scegliendo monsignor Vallejo Balda e Francesca Chaouqui per la Cosea, ha detto il Pontefice, riporta Radio Vaticana. «Alcuni dicono che si è arrabbiata di questo, ma i giudici ci diranno la verità sulle intenzioni, come l'hanno fatto. Per me non è stata una sorpresa - sottolinea Bergoglio-, non mi ha tolto il sonno perché propriamente hanno fatto vedere il lavoro che si è incominciato con la Commissione di Cardinali, il C9, di cercare la corruzione e cose che non vanno». ​ «Lui è entrato per la carica che aveva e che l'ha avuta fino adesso - spiega papa Francesco -. Lui era segretario della Prefettura degli Affari economici: lui è entrato. E poi, come è entrata lei, non sono sicuro ma credo di non sbagliare se dico - ma non sono sicuro - che sia stato lui a presentarla come una donna che conosceva il mondo dei rapporti commerciali. E così hanno lavorato; quando è finito il lavoro i membri di quella commissione che si chiamava Cosea sono rimasti in alcuni posti, in Vaticano. Vallejo Balda, lo stesso. E la signora Chaouqui non è rimasta in Vaticano perché è entrata per la Commissione e poi non è rimasta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA