Aosta, donna trovata morta in casa con profonda ferita alla gola: non dava notizie da parecchie ore. Si indaga per omicidio

Domenica 18 Aprile 2021
Aosta, donna trovata morta in casa con profonda ferita alla gola. Non si esclude omicidio

Si indaga per omicidio. Il cadavare della donna trovata morta in un appartamento di viale Partigiani, ad Aosta presenta una ferita molto profonda alla gola. 

A scoprire il corpo di Elena Serban Radula, di 32 anni, sono stati i vigili del fuoco intervenuti per aprire la porta dell'abitazione. Sul posto stanno operando la squadra mobile e la polizia scientifica della Questura di Aosta.

Modena, uccide la moglie malata soffocandola con il cuscino e poi chiama i carabinieri 

Morta Helen McCrory, l'attrice di Harry Potter e Peaky Blinders aveva 52 anni: lottava contro un tumore

Il medico legale sta ancora esaminando la salma. Sul posto ci sono anche il procuratore capo di Aosta, Paolo Fortuna, e il sostituto procuratore Luca Ceccanti, a cui è affidata l'inchiesta.

Visto che non avevano sue notizie da parecchie ore, alcuni parenti si sono recati questa mattina nell'abitazione (al primo piamo di un palazzo in viale Partigiani): trovata la porta chiusa, hanno chiamato i vigili del fuoco per entrare nell'alloggio e così è stato scoperto il cadavere. 

Ed è omicidio l'ipotesi su cui stanno lavorando la procura e la polizia di Aosta in merito al ritrovamento del corpo di Elena Serban avvenuto questa mattina. La vittima, di origini romene, era residente in provincia di Lucca.

È morta a causa di una profonda ferita alla gola, provocata probabilmente da una coltellata. Il corpo era in bagno. A dare l'allarme è stato il fratello che non riusciva a rintracciarla.

Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 01:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA