Green pass, quanto costa il tampone? La guida: prezzo calmierato, sconti, esenzioni e sanzioni

Venerdì 15 Ottobre 2021
Green pass, quanto costa il tampone? Sconto per gli under 18 e gratis per i non vaccinabili

Green pass obbligatorio per 23 milioni di dipendenti pubblici e di lavoratori privati. Il premier Mario Draghi resta contrario alla gratuità dei tamponi per chi non si è vaccinato contro il Covid - il costo, esorbitante, non è sostenubile e sarebbe di fatto in carico a chi invece si è immunizzato -, ma sta valutando la possibilità di una detrazione fiscale a favore delle aziende che decidono di pagare il test ai loro impiegati. Bocciata la proposta di prolungare da 48 a 72 ore la validità dei test antigenici rapidi. Per ottenere il Green pass, chi ha deciso di non vaccinarsi dovrà fare in media tre tamponi alla settimana. Ma qual è il costo? Il prezzo dei tamponi è calmierato e ridotto nelle farmacie e nelle strutture sanitarie fino al 31 dicembre. Il Decreto legge approvato il 16 settembre 2021 ha infatti prolungato la durata della misura, che è stata stesa fino alla fine dell’anno.

Green Pass obbligatorio, migliaia in presidio al porto di Trieste

Tamponi, sconto per gli under 18 e gratis per i non vaccinabili

Il decreto impone a tutte le farmacie di adottare per i tamponi rapidi i prezzi dei protocolli siglati ad agosto tra il Commissario straordinario e le associazioni di categoria, d’intesa con il ministero della Salute. In caso di violazioni, si rischiano multe da 1.000 a 10mila euro e la chiusura dell’attività fino a 5 giorni. Ci sono due fasce di prezzo: per i ragazzi da 12 a 18 anni il test costa 8 euro - ma lo Stato verserà una remunerazione di 7 euro -, mentre per gli over 18 ne costa 15.

 

 

Il tampone è inoltre gratuito per chi non può essere vaccinato: è stato istituito un fondo specifico per garantire il rimborso. Il protocollo per i tamponi a prezzi calmierati non riguarda solo le farmacie, ma anche le strutture sanitarie private che siano autorizzate o accreditate con il Servizio sanitario nazionale. Per le farmacie l’adesione al protocollo è obbligatoria, mentre per le cliniche è su base volontaria. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA