Latina,bufera in Comune: 15 arresti, decine di indagati. Coinvolti politici e dirigenti

Lunedì 14 Novembre 2016
Il dirigente del Comune Rino Monti mentre entra in caserma a Latina

I carabinieri del comando provinciale di Latina hanno eseguito 15 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di politici ex amministratori, funzionari e dirigenti del Comune di Latina, oltre a imprenditori.

Si tratta di personaggi eccellenti che hanno avuto importanti incarichi nella guida della città, molti dei quali stanno varcando la soglia della caserma dei carabinieri. Tra di loro l'ex sindaco, Giovanni Di Giorgi (Fratelli d'Italia), l'ex assessore Giuseppe Di Rubbo (Forza Italia), l'ex consigliere provinciale di An Silvano Spagnoli (gestore delle piscine comunali), il dirigente Ventura Monti. La loro posizione, al momento, non è nota.

Chiesta l'autorizzazione a procedere all'arresto del deputato di Fratelli d'Italia e presidente del Latina Calcio Pasquale Maietta. L'indagine è partita nel 2013 da un'interrogazione parlamentare su presunte irregolarità nella gestione della piscina comunale.

In carcere a Velletri, invece, è finito Vincenzo Malvaso, ex consigliere comunale di Forza Italia che era già stato indagato per la variante urbanistica che porta il suo nome.

Un vero e proprio terremoto per la politica del capoluogo. 

L'indagine della Procura, seguita dal sostituto Giuseppe Miliano, riguarda vicende urbanistiche e lavori negli impianti sportivi. Le misure cautelari sono state firmate dal giudice delle indagini preliminari Mara Mattioli. 

Numerosi gli indagati a piede libero. Al momento i carabinieri - che dall'alba stanno portando avanti la vasta operazione - non forniscono ulteriori particolari sulla vicenda. 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 15:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA