Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicidio Muratovic, c'è un altro arresto: «Il pugile aggredito e ucciso da tre persone»

Mercoledì 10 Agosto 2022
Omicidio Muratovic ad Anzio, c'è un altro arresto.

Nuovo arresto in relazione alla rissa conclusasi con l'omicidio di Leonardo Muratovic, avvenuta ad Anzio il 17 luglio scorso. La squadra Mobile di Rona e il commissariato locale hanno eseguito una misura cautelare in carcere a carico di un cittadino tunisino di 27 anni nato e cresciuto ad Aprilia, per le accuse di lesioni personali e violazione della legge sugli stupefacenti.

 

Omicidio di Anzio, il 21enne confessa: «Ho ucciso io il pugile, mio fratello non c'entra»

Il 27enne è accusato di aver preso parte alle fasi precedenti all'accoltellamento. Per questa vicenda sono in carcere due fratelli di origini magrebine che due giorni dopo i fatti si sono costituti in una stazione dei carabinieri di Roma. Nei loro confronti è stata notificata una nuova ordinanza nella quale viene contestata l'aggravante dei motivi abbietti e futili. I tre indagati sono accusati di avere aggredito con pugni e schiaffi Muratovic, per poi colpirlo con armi da taglio al petto ed al fianco, causandogli la morte.

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA