Rischia di investire una ragazza sulle strisce, interviene un ciclista e lui lo travolge in retromarcia

Venerdì 7 Agosto 2020
Rischia di investire una ragazza sulle strisce, interviene un ciclista e lui lo travolge in retromarcia

Scena di pura follia, ieri mattina attorno alle 11.30, in pieno centro di Pescara. Un pescarese di 26 anni, alla guida di una Smart, completamente ubriaco prima ha rischiato di investire una ragazza che attraversava la strada sulle strisce pedonali, poi di fronte al rimprovero di un ciclista che aveva visto tutto, ha inserito la retromarcia e lo ha letteralmente travolto. Nell’impatto, la bici si è accartocciata contro un palo della illuminazione, il ciclista è finito invece a terra.

LEGGI ANCHE Schianto frontale dopo un sorpasso: grave trentenne di Ortona

Per fortuna, o per miracolo, non ha riportato serie conseguenze. Anziché soccorrerlo, il giovane è fuggito via a tutta velocità. L’episodio si è verificato, in pochi minuti, all’angolo tra corso Vittorio Emanuele e via Palermo. Grazie alle testimonianze e a persone che sono riuscite a prendere il numero di targa della vettura, l’investitore è stato subito rintracciato dai poliziotti della squadra volante, coordinati da Paolo Robustelli. Nei suo confronti è scattata la denuncia per tentate lesioni, danneggiamento e anche minacce.

Dopo aver investito il ciclista, se l’è presa infatti anche con un passante che voleva impedirgli di scappare. 
L’uomo gli è corso dietro, lanciandogli contro un bidone della spazzatura per tentare di arrestarne la marcia. Ma non è servito a nulla. Oltre alla denuncia penale, il 26enne, che ha qualche piccolo precedente, si è preso pure una sanzione amministrativa per guida in stato di ebbrezza. Sequestrate sia la Smart che la bici. Stando ai testimoni – e a quell’ora ne erano parecchi –, nonostante la ragazza stesse attraversando sulle strisce, lui ha provato lo stesso a passare, rischiando di investirla. In difesa della ragazza, è intervenuto subito il ciclista che aveva assistito alla scena. Fra loro è nata un’accesa discussione, al culmine della quale il 26enne, fuori di sé, ha ingranato la retromarcia, scaraventandolo contro il palo. Quindi, la fuga non prima di aver insultato e seriamente minacciato un passante.
 

Ultimo aggiornamento: 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA