Multe tutor autostrada, così si vince
il ricorso: sentenza della Cassazione

Tutor come gli autovelox: le sentenza della Cassazione che dà speranza agli automoblisti multati
6
  • 122
I tutor come gli autovelox. Da una sentenza della Cassazione arriva una piccola speranza per gli automobilisti multati con il Tutor/SICve di farla franca, ricorrendo davanti al giudice contro la sanzione ricevuta per eccesso di velocità. Con l'ordinanza numero 24757/19, depositata il 3 ottobre, gli ermellini hanno, infatti, stabilito che anche tali dispositivi di rilevazione dell'andatura media o istantanea di un veicolo, normalmente utilizzati sulla rete autostradale e su alcuni tratti di quella ordinaria, devono essere sottoposti a verifiche di funzionalità e taratura periodiche, al pari dei normali autovelox.




In caso di ricorso, quindi, il giudice di merito dovrà accertare se l'affidabilità dell'apparecchio usato è stata verificata in un lasso di tempo recente e in caso negativo potrebbe decidere di annullare la sanzione. Nel diffondere i contenuti della sentenza e nel commentarne le conseguenze, il quotidiano giuridico dirittoegiustizia.it chiarisce come il pronunciamento sia conseguenza della sentenza numero 113/2015 della Corte Costituzionale. 
Mercoledì 9 Ottobre 2019, 12:38 - Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-10-09 19:00:52
Ho sempre pagato la tassa di possesso adesso vengo a sapere che chi non la ha pagata anche per 5 anni viene rottamato. Ma che paese è questo strade con limiti di velocità ridicoli dove puoi andare a cento limiti di 50 ma che paese è questo? Adesso si capisce che molti non pagano manco le multe per difetto strutturarla e degli autovelox ma che paese è questo. Autovelox solo sulle strade autostrade nei paesi sono metodi per fare cassa
2019-10-10 09:06:56
Certamente è solo per fare cassa, ti racconto una storiella, provate ad imboccare la Sp335 che collega incrocio Maddaloni passando per il ponte meglio conosciuto ponte di Vanvitelli, e lungo la strada che collega con la Fondovalle Isclero, è bene troverete limiti di velocità a 30 km orari preciso su una strada diritta e senza abitazioni. Mentre al primo incrocio che troverete proprio in prossimità troverete il limite a 50 orari, è possibile che in prossimità dell'incrocio si aumenta la velocità mentre su strada diritta si abbassa, ditemi voi se questo non è ladrocinio o no.
2019-10-09 15:57:35
La polizia deve controllare periodicamente se le telecamere sono pulite cosi da non compromettere la visuale della targa ....... di questo passo nella italica terra è meglio non installare assolutamente nulla e affidaresi al caos . Ma fatemi il piacere
2019-10-09 15:36:46
Ovvero dovranno controllare se l'orologio funziona correttamente e basta. Ciò non toglie che a quelli che ti sorpassano in autostrada lampeggiando tra i 150 ed i 180 Km/ora ed oltre io non farei la multa ma sequestrerei l'auto mandandolo allo scasso!
2019-10-09 20:25:28
Io manderei allo scasso quelli che a qualsiasi velocità, restano perennemente nella corsia di sorpasso anche quando quelle a destra sono liberissime, costringendo chi segue a lampeggiare per invitarli gentilmente a rispettare il codice della strada, che non contiene solo i limiti di velocità ma anche norme su quale corsia occupare.

QUICKMAP