Varriale: «Le accuse di stalking saranno smentite»

Il giornalista ha detto di sentirsi «commosso dalla vicinanza e solidarietà» ricevute

Giovedì 30 Settembre 2021
Varriale: «Le accuse di stalking saranno smentite, commosso da vicinanza e solidarietà»

Le accuse saranno smentite, dice Enrico Varriale che ha sostenuto oggi l'interrogatorio con il giudice per le indagini preliminari. Il giornalista sportivo, fino a pochi mesi fa direttore di RaiSport, è indagato per stalking nei confronti della ex compagna. Il Gip Monica Ciancio ha disposto nei suoi confronti il «divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dai luoghi frequentati dalla persona offesa», secondo quanto scrive oggi il Corriere della Sera. Insieme alla duplice prescrizione di «non comunicare con lei» neppure «per interposta persona» e di «allontanarsi immediatamente in caso di incontro fortuito, riponendosi a 300 metri di distanza». 

E questo perché, secondo il giudice, «le condotte poste in essere dal Varriale danno conto di una personalità aggressiva e prevaricatoria, evidentemente incapace di autocontrollo».

Cosa ha detto Varriale

«Oggi ho potuto chiarire la mia posizione nell'interrogatorio con il giudice Monica Ciancio. Sono sicuro che le false accuse che mi sono state mosse troveranno smentita nei fatti che ho potuto illustrare e ho fiducia nella giustizia che farà il suo corso spero nei tempi più brevi possibili». È quanto afferma in una nota il giornalista sportivo Enrico Varriale, al termine dell'interrogatorio svolto oggi davanti al gip di Roma. «Sono commosso dalla vicinanza e dalla solidarietà che ho ricevuto da molti - aggiunge -, non era scontato alla luce del modo in cui è stata presentata mediaticamente una vicenda triste e personale. Evidentemente i tanti che mi conoscono da anni sanno che non posso essere quel tipo di uomo, ringrazio tutti per il sostegno che mi stanno dando».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA