Aereo si spezza a Istanbul, ipotesi malore: «Il secondo pilota ha un tumore al cervello»

Venerdì 21 Febbraio 2020
Aereo si spezza a Istanbul, ipotesi malore: «Il secondo pilota ha un tumore al cervello»

Il secondo pilota dell'aereo turco che si è spezzato a Istanbul, aveva un tumore al cervello: a riportare la notizia la Cnn turca, secondo cui potrebbe essere dunque stato un malore a causare un possibile errore umano. Una malattia emersa durante le cure in ospedale del pilota Ferdinant Pondaag, di nazionalità olandese, rimasto lui stesso ferito nell'incidente.

Leggi anche > L'incidente terribile, tre morti. Il video dello schianto

La magistratura turca sta indagando su quanto accaduto: l'aereo, della compagnia turca Pegasus Airlines, lo scorso 5 febbraio è uscito di pista durante l'atterraggio all'aeroporto Sabiha Gokcen di Istanbul, per poi spezzarsi in tre parti. Il bilancio è stato terribile: 3 morti e 183 feriti. Ora la notizia della malattia del pilota, che potrebbe spiegare un eventuale malore e quindi un errore da parte sua.
 

Ultimo aggiornamento: 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA