Clima, la crisi minaccia la stabilità: l'allarme della responsabile Onu a una settimana dal vertice Cop26

Lunedì 25 Ottobre 2021
Clima, la crisi minaccia la stabilità: l'allarme della responsabile Onu a una settimana dal vertice Cop26

Conflitti globali, con guerre, carestie e caos, sono queste le crisi che si potrebbero prospettare nel Pianeta in mancanza di un approccio si successo alle sfide del cambiamento climatico: è il monito di Patricia Espinosa, segretaria esecutiva della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), a una settimana dal vertice Cop26 di Glasgow. «Stiamo parlando di preservare la stabilità delle nazioni, delle istituzioni che abbiamo costruito in tanti anni. Lo scenario catastrofico indica il rischio di massicci flussi di sfollati», ha detto all'Observer. Ci sarebbe un «effetto a cascata, con meno cibo, che comporterebbe una crisi nel settore della sicurezza alimentare.

Una gran quantità di quelli più vulnerabili potrebbero finire sotto il giogo di gruppi armati o terroristi», ha aggiunto. Espinosa precisa che «non si parla solo dell'ambiente ma dell'intero sistema che abbiamo costruito: sappiamo cosa hanno causato le migrazioni, se dovessimo registrare flussi molto più grandi, non solo a livello internazionale ma anche interni, si creerebbero seri problemi». «È la più grande sfida che l'umanità sta affrontando», conclude la responsabile delle Nazioni Unite, ammettendo la possibilità che la Cop26 di Glasgow si possa risolvere in un nulla di fatto ma che c'è ancora spazio per i negoziati, anche con la Cina. 

Clima, a Milano il bike strike dei Fridays For Future

Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 11:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA