Gb, spia avvelenata: tracce di nervino nel ristorante, appello di Scotland Yard: 500 persone lavino i vestiti

ARTICOLI CORRELATI
Cinquecento persone che sono state nel pub e nel ristorante di Salisbury dopo che vi erano passati l'ex spia russa Serghei Skripal e la figlia Yulia prima di morire devono lavare i vestiti che indossavano «per precauzione». Lo ha chiesto la polizia dopo aver trovato tracce di gas nervino nei locali. «Abbiamo rinvenuto tracce di contaminazione da gas nervino nel Mill Pub e nel ristorante Zizzi», ha spiegato il capo della scientifica Sally Davies dicendosi però convinta che «non ci siano rischi per la salute». Tuttavia, per scongiurare del tutto il pericolo che «una lunga esposizione a quella sostanza possa con l'andare nel tempo provocare danni, tutti coloro che sono stati nel pub e nel ristorante domenica scorsa dalle le 13.30 alla sera devono lavare i vestiti che indossavano e tutti gli oggetti che avevano con sè».


Intanto, un appello a tutti i testimoni, che ritengano di avere anche «la più piccola e insignificante informazione» su quanto accaduto domenica scorsa è stato rilanciato oggi da Kier Pritchard, capo ad interim della Whiltshire Police. Il funzionario, intervenuto durante una conferenza stampa, non ha fornito nuovi dettagli investigativi. Mentre ha elogiato «il coraggio» dei suoi colleghi, ammettendo lo shock che hanno dovuto affrontare di fronte a «un incidente senza precedenti» sfociato anche nell'intossicazione grave del detective Nick Bailey, uno dei primi soccorritori degli Skripal. Pritchard si è poi detto grato per il sostegno ricevuto da tutto il Paese e ha confermato che Bailey resta in condizioni serie, ma è cosciente e stabile.


 
Domenica 11 Marzo 2018, 14:11 - Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 00:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP