Omicron, Israele stima fino a 4 milioni di positivi (40% della popolazione)

Lunedì 10 Gennaio 2022
Omicron, Israele stima fino a 4 milioni di positivi nelle prossime settimane: sarebbero il 40% della popolazione

Variante Omicron, quarta dose, vaccino. Sono, ancora una volta, tante le domande che ci facciamo in questo momento in cui i contagi salgono a dismisura. Walter Ricciardi nell'intervista al Messaggero ha detto che per capire se servirà una quarta dose di richiamo «dobbiamo vedere cosa succede a Israele che ha cominciato con la quarta dose e che è una sorta di laboratorio per il resto del mondo»

Come vanno le cose lì, allora? Israele potrebbe affrontare nei prossimi tempi tra i 2 e i 4 milioni di positivi (quasi il 40% della popolazione se si calcola il secondo dato) nella quinta ondata della pandemia causata nel Paese dalla variante Omicron.

Lo ha detto il premier Naftali Bennett commentando l'attuale situazione in Israele. Secondo i dati di oggi, nelle ultime 24 ore si sono avuti 21.500 nuove infezioni da Covid rispetto a 175mila test con un tasso di morbilità del 12.31%. A questi dovrebbero essere aggiunti i 10 mila positivi che risultano, secondo i media, dai test antigenici. Se così fosse, il totale salirebbe a oltre 30 mila. In aumento anche i malati gravi che ora sono 222. Gli Israeliani over 60 che fino ad ora hanno avuto la quarta dose sono circa 250mila.

Restrizioni ai viaggi inutili con Omicron

In Israele non c'è più una lista rossa di Paesi considerati ad alto rischio. Il direttore generale del ministero della Salute, il Prof. Nachman Ash, ha detto che le restrizioni di viaggio su tutti i paesi sono revocate, poiché le infezioni locali di omicron rendono i divieti di viaggio inutili nel prevenire la diffusione del coronavirus. Per entrare in Israele bisogna comunque essere vaccinati. Permessi dunque i viaggi da e verso Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Sudafrica, Emirati Arabi Uniti, Etiopia, Turchia, Francia, Svizzera, Messico, Ungheria, Spagna, Portogallo, Tanzania e Nigeria.

 

Ultimo aggiornamento: 14:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA