Covid, Bennett, «Israele sta sconfiggendo l'ondata 'Delta', ma è presto per dire che sia finita»

Lunedì 18 Ottobre 2021
Covid, Bennett, Israele sta sconfiggendo l'ondata Delta «ma non rimuoviamo il piede dall'acceleratore»

Il premier israeliano Naftali Bennett in consiglio dei ministri fa il punto sull'andamento della pandemia di Covid nel Paese.  «Israele sta sconfiggendo la quarta ondata, la ondata 'Delta' - afferma Bennett - ma è presto per dire che sia finita. Di sicuro non rimuoviamo il piede dall'acceleratore, e non rinunciamo alle mascherine». «Mentre pilotiamo la uscita graduale dalla ondata Delta, prepariamo le nostre infrastrutture allo scenario 'Omega', il nome in codice di una nuova variante, e ci prepariamo all'effetto combinato del Covid e della influenza invernale».

«Pfizer, Moderna e J&J: vaccini proteggono anche dopo 8 mesi», lo studio sui marcatori di immunità nel sangue

Bennett ha rilevato con compiacimento che dal ministero della sanità giungono aggiornamenti incoraggianti. Ieri si sono avuti 743 contagli su 44 mila tamponi. I malati gravi sono 388 (erano 600 all'inizio del mese) ed i decessi - che hanno raggiunto quota 8.000 - sono fermi da giorni. Il numero dei vaccinati con almeno una dose è di 6,2 milioni di persone (su 9,2 milioni di israeliani). Quelli che hanno avuto due dosi sono 6 milioni, e quelli con tre dosi di vaccini Pfizer sono 3,8 milioni. «Da parte nostra - ha detto Bennett - facciamo di tutto per avere scorte piene di vaccini. Il nostro obiettivo è di mantenere inalterata la attività economica nazionale»

«Pfizer, Moderna e J&J: vaccini proteggono anche dopo 8 mesi», lo studio sui marcatori di immunità nel sangue

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA