Mamma picchia a morte il figlio e lo lascia morire nel letto da solo: «Si era sporcato i vestiti, ero furiosa»

Domenica 8 Dicembre 2019 di Alessia Strinati
Picchia il figlio a morte e poi lo seppellisce avvolgendolo nella plastica. La mamma di  AJ Freund, di soli 5 anni, ha confessato l'omicidio del figlio, spiegandone la dinamica in tibunale. Joann Cunningham, 36enne di Woodstock, nell'Illinois ha ammesso di aver picchiato a morte il figlio e di averlo poi seppellito nella speranza che non fosse mai ritrovato.



La donna, che sta affrontando il processo, rischia dai 20 ai 60 anni di carcere, ma il giudice ha già fatto sapere che sconterà tutta la pena, senza attenuanti o riduzioni vista l'efferatezza del delitto. Coinvolto nel delitto sarebbe anche il compagno, accusato di complicità. Inizialmente la donna ha negato ogni accusa, ma in sede di processo, dopo diversi interrogatori, ha confessato, come riporta anche la stampa locale.

A lanciare l'allarme della sua scomparsa è stata la mamma stessa dopo circa 3 giorni dall'omicidio. La donna, lo scorso aprile, disse alla polizia che AJ era scomparso nel nulla e subito sono scattate le indagini. La mamma e il papà del bimbo dissero che forse si era allontanato da solo di notte, ma dopo giorni di indagini è stato scoperto il suo cadavere e per i genitori sono scattate le manette.

L'autopsia mostrò che il bambino era morto a causa di un trauma cranico e che era stato anche violentemente picchiato. La donna ha ammesso che tutto è scattato dopo che il piccolo si è sporcato i vestiti: prima è stato costretto a fare una doccia gelata, poi è stato picchiato e lasciato nel letto completamente bagnato. Quando il giorno dopo sono andati a svegliarlo era morto. Ultimo aggiornamento: 23:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA