New York, De Blasio impone obbligo vaccinale per i dipendenti pubblici

Giovedì 21 Ottobre 2021
New York, De Blasio impone obbligo vaccinale per i dipendenti pubblici

A New York il vaccino sarà obbligatorio per tutti gli oltre 160mila dipendenti pubblici senza la possibilità di optare per i tamponi di controllo. «Non c'è un privilegio più grande che servire la gente di New York e questo privilegio si accompagna con la responsabilità di mantenere se stessi e gli altri protetti», ha affermato il sindaco Bill de Blasio.

Green pass, farmacie: sì ai tamponi di notte. Vaccino: ipotesi terza dose ai 50enni

«Abbiamo guidato la lotta contro il Covid, combattendo per il diritto al vaccino per i sanitari in trincea», ha ricordato il sindaco democratico sottolineando come ora New York intenda essere leader anche nell'obbligo vaccinale, anche attraverso un sistema di incentivi. L'ufficio del sindaco ha infatti fatto sapere che i dipendenti riceveranno un bonus di 500 dollari in busta paga se si vaccineranno. Circa il 70% dei dipendenti pubblici, compresi poliziotti e vigili del fuoco, hanno fatto almeno una dose.

 

«È arrivato il momento di mostrare alla città la via per uscire dalla pandemia una volta per tutte», ha detto ancora De Blasio che con la sua decisione cambia i termini dell'accordo in vigore con i 20mila agenti di polizia non vaccinati che finora si sottoponevano a test settimanali. Ora dovranno fare la prima dose entro il 29 ottobre, altrimenti rischiano la sospensione senza paga. Nelle ultime due settimane il tasso di vaccinazione all'interno della Nypd è salito dal 61% al 68%. 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA