Yemen, bombe sull'ospedale nella città di Hodeida, il grido d'allarme di Save The Children e Unicef

Bombe sull'ospedale yemenita. La struttura della citta' portuale di Hodeida, e' stata bombardata negli scontri tra i ribelli e la coalizione araba. Lo riferisce l'Ong Save the Children secondo cui il bombardamento ha colpito anche le zone residenziali. «Nel corso della scorsa notte, la coalizione guidata dall'Arabia Saudita e dagli Emirati ha intensificato la loro attuale offensiva militare, con forti attacchi aerei sulla citta'», denuncia l'Ong. I soldati alleati del governo dello Yemen stanno conducendo una battaglia all'interno dell'area della citta'. La vita di centinaia di migliaia di persone, circa la meta' dei quali bambini, e' in pericolo. «Il bombardamento dell'artiglieria sta avvenendo pesantemente da tutti i lati e al momento piu' di 150 persone sono state uccise. I blocchi stradali temporanei hanno impedito alle persone di uscire o di entrare in citta' durante la notte, di fatto intrappolandole in una zona dove il conflitto era in corso» informa Save the Children che esprime profonda preoccupazione per la condizione dei civili. Lo Yemen devastato dai conflitti e' diventato un inferno. Migliaia di bambini muoiono ogni anno per denutrizione e malattie facilmente prevenibili.  Secondo il fondo dell'Onu per l'infanzia, 1,8 milioni di bambini yemeniti sotto i cinque anni soffrono di malnutrizione acuta, inoltre la vita di 400 mila bambini gravemente colpiti e' minacciata.  Le cifre secondeo l'Unicef sono da considerarsi un promemoria per tutti per rendersi conto di quanto sia diventata terribile la situazione. A fine mese l'inviato speciale delle Nazioni unite cercherà di concordare un cessate il fuoco e una via per la pace per lo Yemen.
Mercoledì 7 Novembre 2018, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2018 21:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP