Napolitano ricoverato, messaggi d'odio sui social e sul blog M5S

Mercoledì 25 Aprile 2018
Napolitano ricoverato, messaggi d'odio sui social e sul blog M5S

Messaggi di vicinanza, manifestazioni di stima, apprensione e una valanga di auguri di guarigione hanno invaso i social per il ricovero d'urgenza di Giorgio Napolitano. La grande maggioranza degli italiani ha usato parole di affetto per il Presidente emerito ma purtroppo anche stavolta non è mancato l'odio che spesso accompagna notizie di questo genere sui social network. 

LEGGI ANCHE: Napolitano, operazione riuscita ma resta in terapia intensiva


Commenti di gioia e ironia macabra anche sul blog delle Stelle dove alcuni militanti 5 Stelle - rivela l'agenzia Dire - nella parte dedicata ai commenti delle parole di Luigi Di Maio dopo l'incontro con il presidente della Camera, legano il malore di Napolitano al possibile accordo Pd-M5s. Uno tra tanti: «Guardate cosa avete combinato! Avete fatto venire un infarto a Napolitano appena ha saputo di una possibile alleanza M5s+Pd!!».

Un fenomeno, quello dell'odio social, che non ha risparmiato il profilo Facebook del Messaggero da dove però i commenti irrispettosi o offensivi vengono e verrano sistematicamente cancellati perché gioire delle sofferenze altrui non è mai accettabile.
 


Tanti quelli che hanno twittato contro gli haters di Napolitano, tra cui l'ex premier Matteo Renzi che non ha mancato di ricordare come il fenomeno fortunatamente riguardi un'esigua minoranza: «Bello incontrare tanta gente in piazza e sentire tanto affetto per Giorgio Napolitano. L'odio sui social di qualche cretino non scalfisce la vicinanza degli italiani al presidente emerito e alla sua famiglia. #ForzaPresidente». 

 

Ultimo aggiornamento: 16:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA