Rai, Draghi prepara la rivoluzione: nuovo ad senza sentire i partiti

Lunedì 3 Maggio 2021 di Alberto Gentili
Rai, Draghi prepara la rivoluzione: nuovo ad senza sentire i partiti

La grandinata di richieste di dimissioni, di ogni colore politico, precipitata sul vertici della Rai non spinge Mario Draghi ad accelerare. Il premier preferisce far decantare la situazione e veder diradare i fumi delle artiglierie prima di aprire il dossier sulle nomine della tv pubblica. Di tempo però non ce n'è molto. 

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento