Papa Francesco saluta il premier Conte ai funerali del cardinale Silvestrini e gli regala un rosario

Papa Francesco saluta il premier incaricato Conte e gli dona un rosario
ARTICOLI CORRELATI
Città del Vaticano - Non è stato un endorsement, ripetono in Vaticano. Il Papa oggi ha incontrato brevemente il premier incaricato Giuseppe Conte, al termine dei funerali del cardinale Achille Silvestrini, diplomatico di lungo corso deceduto ieri a 95 anni. Giuseppe Conte era stato il suo pupillo a Villa Nazareth e nel pomeriggio, in una pausa dalle consultazioni, è uscito da Palazzo Chigi per prendere parte alle esequie del porporato nella Basilica vaticana.
«Con lui il Papa ha ricordato con affetto la figura del cardinale scomparso» ha riferito Matteo Bruni, il portavoce vaticano. 

L'incontro è avvenuto nella sacrestia al termine del rito funebre. Pochi minuti assieme, un paio di fotografie di rito e il dono di un rosario da parte del pontefice. 

Il Papa ha presieduto il rito dell'ultima «commendatio e della valedictio». La messa è stata celebrata dal vice-decano del Collegio cardinalizio Giovanni Battista Re. Hanno concelebrato venti porporati, tra i quali il segretario di Stato, Pietro Parolin, ventiquattro presuli - tra i quali l'arcivescovo Jan Romeo Pawlowski, delegato per le Rappresentanze pontificie - e numerosi prelati e sacerdoti, anche appartenenti alle Chiese orientali. Con i membri del Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, erano gli arcivescovi Edgar Peña Parra, sostituto della Segreteria di Stato, e Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati, e monsignor Joseph Murphy, capo del Protocollo. Al rito, diretto dai cerimonieri pontifici, ha assistito l'arcivescovo Georg Gänswein, prefetto della Casa pontificia«, ragguaglia ancora il quotidiano della Santa Sede.
Venerdì 30 Agosto 2019, 18:19 - Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 09:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP