Cinghiale investito da un Ncc sulla Pontina: morto l'animale, autista illeso e auto danneggiata

Giovedì 23 Settembre 2021 di Moira Di Mario
Cinghiale investito da un Ncc: morto l'animale, autista illeso e auto danneggiata

Si è trovato davanti un cinghiale di grosse dimensioni e non è riuscito ad evitare l'impatto, l'autista di noleggio con conducente (Ncc) che la notte tra martedì e ieri, intorno all'1, ha investito il mammifero sulla Pontina, all'altezza di Castel Romano in direzione della Capitale. L'animale è morto, mentre l'uomo è rimasto illeso. Danni pesanti, invece, per la vettura, una Mercedes. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Gruppo pronto intervento traffico di Roma Capitale per i rilievi. Non è la prima volta che sulla Statale gli automobilisti segnalano la presenza di questi animali. Qualche anno fa per almeno un paio di mesi vennero avvistati decine di mammiferi a spasso sulla 148 di sera e durante la notte. In un primo momento gli esperti pensarono provenissero dalla tenuta presidenziale che in un tratto costeggia la Pontina.

Cinghiale investito da un Ncc, caos Pontina

 

Un'ipotesi, tuttavia, presto smentita dalla Forestale che, allarmata, decise di svolgere attenti sopralluoghi per verificare le condizioni delle recinzioni. Nessun buco nelle reti, nessun capo mancante. Le indagini si concentrarono dunque all'interno della riserva naturale di Decima Malafede, da dove successivamente si scoprì provenissero i cinghiali segnalati sulla Statale.

Roma, cinghiali a Monte Mario: gruppi in chat per lanciare gli allarmi


Intanto la mattinata di ieri è stata di nuovo un incubo per i pendolari che percorrevano la 148, rimasta bloccata in entrambe le direzioni per due incidenti diversi: uno a Pomezia, all'altezza dei Cinque Poderi, in direzione di Ardea e l'altro, verso la Capitale tra Aprilia e Pomezia. Lunghe code e circolazione in tilt. Luce Verde consigliava percorsi alternativi, ma in pochi minuti sia la Laurentina che la Pontina Vecchia sono state prese d'assalto con grossi disagi e forti rallentamenti. Nessun ferito, ma solo macchine danneggiate che secondo molti pendolari potevano essere rimosse in pochi minuti, evitando di sequestrare per ore i lavoratori sulla 148.

 

Tra Aprilia e Pomezia per coprire meno di 20 chilometri, gli automobilisti hanno impiegato circa due ore. Poco meno, in direzione contraria. Chi ha potuto ha raggiunto il sud passando per la Litoranea fino ad Ardea e da lì ha di nuovo imboccato la Pontina verso Latina. La circolazione è tornata regolare solo in tarda mattinata. La tregua è però durata l'arco di poche ore. Intorno alle 15.30, un'auto in panne all'altezza di Castel di Decima in direzione Pomezia ha di nuovo provocato lunghi incolonnamenti.

Cinghiali a passeggio in via Trionfale a Roma. I residenti: «Ci siamo abituati, ormai vengono trattati come cani»


LAVORI A TRIGORIA
«Arrivare a Roma è stata un'avventura denuncia Alessandra macchine con il motore spento e quando si riusciva a percorrere mezzo metro, si andava avanti a passo di lumaca. Se non realizzano le piazzole di emergenza passeremo la vita su questa strada maledetta. Le ore di lavoro perse in coda, sarò costretta a recuperarle, tornando a casa più tardi, per non giocarmi gli ultimi permessi dell'anno. Ne ho già utilizzati tre da gennaio scorso nonostante i periodi di smart working». Intanto fino a sabato prossimo, come comunicato dalla polizia locale del IX Gruppo Eur, dalle 7 alle 17 è previsto il divieto di transito in via di Trigoria, dal civico 300 e fino all'imbocco della 148, per consentire agli operai i lavori di abbattimento dei pini.

Video


 

Ultimo aggiornamento: 09:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA