Covid, «sotto stress per la pandemia»: si uccide a 62 anni il medico più stimato di Genzano

Giovedì 22 Ottobre 2020 di Tiziano Pompili
Covid, «sotto stress per la pandemia»: si uccide a 62 anni il medico più stimato di Genzano

Genzano è sotto shock per il suicidio del dottor Luigi Ottavio. Il medico di base, 62 anni, conosciutissimo, sotto stress dall’inizio della pandemia, si è tolto la vita ieri mattina nella sua villa in località Galloro (ad Ariccia), nel bosco di Monte Cucco: a fare la scoperta uno dei due figli che l’ha trovato impiccato. Sul posto sono arrivati i medici del 118, ma il dottore (che lascia una moglie e anche una sorella) era morto.

Covid, alleanza tra medici per «gli altri malati»: nuova task force di oncologi, cardiologi ed ematologi

Mattarella nomina 57 Cavalieri antiCovid: chi sono, dall'infermiera stremata al rider

Covid, a Roma reparti intasati: ora le visite si fanno in ambulanza. Blitz dei Nas nei pronto soccorso

Il medico legale e i carabinieri hanno accertato il suicidio: la salma è stata portata all’istituto di medicina legale di Tor Vergata per l’autopsia decisa dalla procura di Velletri. Ottavio era figlio di Nicola, uno dei medici più stimati e amati di Genzano a cui, durante l’amministrazione Ercolani, quasi diaci anni fa, è stata intitolata una piazza. Luigi aveva cominciato a lavorare con il padre nello studio di via 25 aprile, nel Centro di Genzano. «La pandemia prova duramente tutti noi medici di famiglia – dice un collega amico – Anche sapendo che Luigi era caduto ultimamente in una profonda depressione, non ci saremmo mai aspettati un gesto estremo».

Ultimo aggiornamento: 20:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA