Roma, violazione delle norme anti-Covid: chiuso 5 giorni il “Roxy bar”, teatro del raid dei Casamonica

Mercoledì 7 Aprile 2021
Roma, violazione delle norme anti-Covid: chiuso 5 giorni il Roxy bar , teatro del raid dei Casamonica

Chiuso dalla polizia per 5 giorni un bar all'Anagnina, alla periferia di Roma, per violazione delle norme anti-Covid. Secondo quanto si apprende, si tratta del Roxy Bar teatro di un raid dei Casamonica il giorno di Pasqua del 2018 quando furono aggrediti un cliente disabile e il marito della titolare. Nella tarda mattina di ieri una pattuglia della polizia ha notato che sulla soglia di un bar, non distante dal capolinea della metro A, tre uomini stavano bevendo delle birre e alla vista dei poliziotti, hanno abbandonato rapidamente bicchieri e bottiglie e sono fuggiti.

Roxy Bar, Cassazione conferma condanna a 6 anni per Antonio Casamonica

Roma, Casamonica, due arresti per rapina ed estorsione aggravate dal metodo mafioso

A quanto reso noto, gli agenti del commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez, hanno proceduto al controllo dell'attività commerciale trovando all'interno del bar due clienti che stavano al bancone. La titolare del bar è stata sanzionata ed è stata applicata la chiusura dell'esercizio commerciale per cinque giorni.

Roma, raid Casamonica al Roxy Bar: «Ho fatto solo il mio dovere, ma ora vivo peggio»

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA