Bomba carta, in fiamme il furgone
dell'ex patron della Cavese

di Simona Chiariello

Bomba carta in via Mazzini: danneggiato il furgone della Boulangerie di proprietà di Antonio Della Monica, ex presidente di Cavamarket ed ex patron della Cavese. Sull'episodio indagano gli agenti del commissariato di Cava de' Tirreni, diretto dal vicequestore Imma Acconcia. Al momento non si esclude alcuna pista investigativa, anche se sembra essere predominante l'ipotesi di un atto intidimatorio. L'attività di panetteria, alimentari e ristorazione era già stata colpita nel 2017 con l'incendio di due furgoni e di un'auto, parcheggiata poco distante dal negozio. «In questo momento posso solo dire che ci sono indagini in corso - dice Antonio Della Monica - Ogni illazione o ipotesi potrebbe rivelarsi sbagliata. In zona ci sono le telecamere. La polizia ha sequestrato i filmati. Quanto all'episodio precedente, non mi sembra che sia stato identificato il responsabile». Sembra invece ricominciare la cosiddetta guerra del pane che negli anni scorsi ha visto le attivitá commerciali del settore nel mirino. Ma non è escluso che si tratti di un altro tipo di intimidazione né che l'esplosione possa essere riconducibile al gesto di un balardo. Tanti interrogativi a cui i poliziotti diretti dal vicequestore Acconcia stanno cercando di dare una risposta.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 15 Aprile 2019, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP