Condomini avvertono rumori:
gli spari mettono in fuga i ladri

Domenica 11 Agosto 2019
Non sono riusciti nel loro intento, quello di rubare a casa di una famiglia che era i vacanza. Ma di certo ora sono nel mirino dei carabinieri della compagnia di Salerno (agli ordini del maggiore Paolo Rubbo e del capitano Bartolo Taglietti) che cercheranno di identificarli per tenerli sotto osservazione ed evitare (così) che possano agire indisturbati altrove. A mettere in fuga i topi di appartamento, che avevano puntato un'abitazione di Matierno, all'interno di un parco privato dove molte famiglie sono già partite per le vacanze, sono stati proprio gli altri condomini i quali, dopo aver sentito strani rumori ed intravisto alcune ombre armeggiare vicino ad una porta, hanno immediatamente lanciato l'allarme.

 

LE INDAGINI
Quando la pattuglia dei carabinieri è intervenuta sul posto, i ladri hanno capito che la situazione non si era messa a loro favore e sono fuggiti. I militari, per spaventarli e farli desistere dal loro intento, hanno anche esploso un colpo di pistola in aria. È stato proprio questo a preoccupare ancora di più i vicini, poi rassicurati dagli stessi uomini in divisa che era soltanto un colpo e a scopo intimidatorio.
Ovviamente sul posto è intervenuto anche il reparto investigazioni scientifiche del comando provinciale dei carabinieri di Salerno per verificare se vi siano impronte o altri elementi che possano essere di utilità per l'individuazione dei ladri, poi fuggiti a bordo di un'auto. Un aiuto determinante sarà offerto dalle telecamere di sicurezza che si trovano lungo la strada, i cui video saranno attentamente visionati dagli investigatori. La guardia è alta in questi giorni a cavallo di ferragosto proprio per garantire ogni singola area della città contro i reati predatori legati alle tante partenze per le vacanze.
I CONTROLLI
Proprio per garantire la sicurezza di chi resta in città in questi giorni, sono stati garantiti una serie di servizi coordinati interforze con una suddivisione delle aree di competenza così da poter coprire tutte le aree, dal centro alle periferie. Un servizio che viene intensificato anche con pattugliamenti soprattutto nelle zone residenziali, quelle che sono prese particolarmente di mira dai ladri. Le avvertenze delle forze dell'ordine restano sempre le stesse: chiamare il numero unico europeo 112 in caso di situazioni sospette o per segnalare presenze di persone che sono al di fuori dei soliti circuiti. La telefonata viene poi smistata, a seconda delle competenza su quella zona, al Corpo al quale è stata assegnata.
pe.car.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA