Sapri, la città della Spigolatrice
«dimentica» il Milite Ignoto

Venerdì 5 Novembre 2021 di Antonietta Nicodemo
Sapri, la città della Spigolatrice «dimentica» il Milite Ignoto

La Città della Spigolatrice dimentica il centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria. La ricorrenza di ieri non è stata celebrata. Ad evidenziare la grave mancanza è stato il gruppo di minoranza di Sapridemocratica. «Ancora una volta rimaniamo indietro rispetto agli altri comuni -dice il consigliere Pamela Marino – neanche un fiore in ricordo del Milite Ignoto. Si è persa un’occasione che avrebbe rinnovato il senso di unità del popolo nel giorno dedicato all’Unità d’Italia, alle Forze Armate e alla commemorazione dei caduti in guerra». A dare il là alla contestazione politica una lettera aperta protocollata in comune il 15 settembre scorso da Ferruccio Policicchio, iscritto all’Anpi e all’Associazione Nazionale Giuseppe Garibaldi. Una missiva con la quale chiedeva di inserire all’ordine del giorno del consiglio comunale il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

Video

«Il Sindaco Gentile non solo non ha risposto a Policicchio – ha detto Marino - ma cosa più grave ha nascosto all’intero consiglio la meritoria richiesta, ci dispiace che sia caduta nel vuoto». L’opposizione ha fatto propria la proposta e chiederà che venga portata all’attenzione del civico consesso. Intanto ieri altri comuni limitrofi a Sapri hanno celebrato il 4 novembre. Maratea ha anche conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

 

Ultimo aggiornamento: 17:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA