Nocera, fugge all'alt dei carabinieri
e si schianta contro un muro: denunciato

Sabato 16 Maggio 2020 di Nicola Sorrentino

Inseguimento lampo e fine della corsa a ridosso di un muro, nonostante un posto di blocco delle forze dell'ordine. È quanto accaduto ieri pomeriggio, a Nocera Superiore, in via Randino, quando un'Alfa Romeo ha riportato danni ingenti per non essersi fermata all'alt dei carabinieri. Nel corso di un servizio di controllo presso la rotatoria di via Randino, i militari della stazione, guidati dal maresciallo Angelo Arienzo, avevano imposto di fermarsi ad una macchina avvistata in lontananza.

LEGGI ANCHE Sequestrati 80 litri di falso gel disinfettante

Al volante c'era un giovane che però aveva deciso il contrario. Come gli è stato imposto l'alt, ha accelerato per tentare di superare il blocco. Ma dopo pochi metri ha perso il controllo del veicolo, finendo a ridosso di un muro di contenimento di una strada al confine tra Nocera Superiore e Cava de' Tirreni. L'Alfa Romeo ha riportato danni vistosi alla parte anteriore, mentre il conducente ne è uscito illeso. Lo scontro non ha coinvolto, inoltre, altre persone o veicoli. A quel punto i carabinieri hanno controllato il ragazzo, residente nella vicina Nocera Inferiore, ravvisando alcune irregolarità nella documentazione della macchina. Poi il trasferimento in caserma, dove è stato identificato e denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Sul posto sono giunti anche gli uomini della polizia locale, che hanno seguito le operazioni per rimuovere l'auto e controllare il traffico veicolare.

Ultimo aggiornamento: 09:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA